Dieci cose da sapere sulla Brindisi-Corfù

  1. Dieci bottiglie di liquori vari forse sono troppe.
  2. Una sola busta delle frise di Epifani, invece, non basta.
  3. Il cerotto anti-chinetosi a base di scopolamina è una figata. (Non fatevi trarre in inganno dal nome della sostanza, il sesso non c’entra nulla).
  4. E’ bene che nell’equipaggio ci sia almeno una donna. Non perché questo assicuri del sesso facile, tutt’altro, ma perché non permette ad una conversazione tra soli uomini di raggiungere gli abissi che altrimenti toccherebbe lungo 32 ore di navigazione. E se pensate che si parli solo di sesso, avete ragione. Forse riuscirete ad evitare pure la gara di rutti.
  5. Bella, a mio parere, ci fa molto più di quanto non sia. Insomma, se vi bacia in bocca come entrate nel suo locale, non è che voi siate improvvisamente diventati i più fighi del bigoncio, e nemmeno avete a che fare con una dea del sesso. It’s only business.
  6. Appena arrivati a Corfù inizia la caccia al noleggio dello scooter. Se volete essere ancora più gggiovani potete noleggiare addirittura un quad. Se invece siete furbi noleggiate una macchina in tre o quattro, così risparmiate, viaggiate molto più sicuri, siete al riparo dalla pioggia, e potete andare molto più lontano. E per farlo non dovete nemmeno uscire dal marina.
  7. lo zarzichi (o come diavolo si scrive) non è niente male.
  8. Non conviene ammazzarsi per partire fra i primissimi, altrimenti si rischia dopo 22 ore di navigazione di scoprire di essere stati squalificati per essere stati fuori di un metro e mezzo dalla linea di partenza. Il che è seccante assai, specie se vi siete classificati secondi overall (e pure primi di categoria)
  9. Non conviene partire per ultimissimi, tipo carabinieri sulle piste di sci, perché si perde un sacco di tempo. Il che è seccante assai, specie se siete fuori dal tempo massimo per solo mezz’ora.
  10. Se in regata volete fare una bella figura, conviene gareggiare su una barca che non abbia una randa cucita con le mutande smollate del nonno, senza l’elastico. E poi avvolta nell’albero perché nessuno se ne accorga.

Un pensiero riguardo “Dieci cose da sapere sulla Brindisi-Corfù”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...