Ieri, oggi e domani

Peppino_De_Filippo.jpg Ho sbagliato la previsione, ma ho una buona scusa: il P.U.T.T. doveva essere approvato per forza ieri perché questa mattina era indetta la conferenza dei servizi per l’approvazione del progetto della cava in località Grava, e il P.U.T.T. era la migliore, se non l’unica, carta da giocare a sostegno del parere negativo del comune di Sava. Quindi volenti o nolenti, senza davvero né leggere né scrivere si è alzata la manina. Di ulteriori sviluppi, sapremo presto.

E’ confermato anche l’abbandono dell’Udeur e la costituzione di un nuovo gruppo consiliare da parte dei consiglieri comunali eletti nella lista del sindaco. Chiedono l’azzeramento della Giunta con l’obiettivo della sostituzione dell’assessore Calasso, di fatto quindi privato del supporto dei “suoi” consiglieri. Malgrado il legame profondo che lega quest’ultimo al sindaco, sembra difficile stavolta che tutto possa rimanere uguale.

“E un bello sticazzi non ce lo mettiamo?” direte voi. Ok, mettiamocelo pure. Però…

Però sull’assessore Calasso avrei mille critiche da fare. Potrei prendere uno qualunque dei verbali dei consigli comunali a cui ho partecipato come Sindaco e leggere un intervento del logorroico Pasquale (almeno 6 o 7 per seduta): riletto oggi basterebbe per coprire di ridicolo il suo operato di amministratore, perché non è che si può solo predicare bene.

Invece, vi dico questo: con tutti i suoi (e i miei) limiti ritengo Pasquale una persona onesta, e, tenendo presente il contesto, anche tendenzialmente corretta. E aggiungo che di questo parere sono molti di quelli che per lavoro o per militanza lo frequentano giornalmente.

Intendiamoci, la correttezza e l’onestà non sono delle qualità, neanche indispensabili: sono dei doveri per un qualunque amministratore. E quindi lo ammetto, forse è un po’ come definire una persona “una brava persona”. Non è molto, me ne rendo conto.

Ma in quest’amministrazione neanche poco.

Quello che poi andrebbe analizzato è perché in un momento così “di stanca” come quello attuale, per rilanciare un’amministrazione si voglia sostituire proprio l’assessore meno “sensibile”. E soprattutto, in che modo queste situazioni un domani possano essere evitate.

La risposta è semplice: si deve partire dalle liste elettorali, e modificare il modo paradossale in cui queste vengono definite – vedrete che la questione dei gufi ci darà occasione di parlarne ancora. Anche perché di errori in questo campo io sono docente… e questo è materiale per un altro post.

7 pensieri riguardo “Ieri, oggi e domani”

  1. Pasquale… SI, hai detto BENE, una brava persona in quel contesto indefinibile.
    Poi se sulla sua sempreverde agendina annota “fare 30 cm di maciapiedi” o “salvare il mondo” a noi poco importa.
    Sarebbe logico chiedere un Assessore all’urbanistica quantomeno Ingegnere o Architetto, uno alla scuola che non scriva sQuola, uno che abbia una laurea in Economia, un Avvocato e anche un Perito adgrario o magari un Dottore Forestale…. INSOMMA, SERVIREBBERO figure qualificate che noi NON ABBIAMO.
    Pasquale però, visto l’andazzo ci va benissimo, se dobbiamo scegliere tra la Boria di alcuni amministratori supersaccenti e la semplicità di un uomo come lui….. per quanto mi riguarda la risposta è SCONTATA.

  2. la gente, ma soprattutto i polici paesani, lo sanno che ci vorrebbe gente qualificata per il nostro paese, ma spesso, come mi è capitato personalmente essendo architetto, ti si chiede di candidarti alle elezioni solo per il titolo che puoi mettere davanti al nome e non per quello che potresti fare per salvare sava.
    Del resto, vedere una giunta comunale come quella odierna così “poco titolata e qualificata” è deprimente!
    1 esempio:
    1 assessore alla pubblica istruzione recente, che in realtà ha dei trascorsi scolastici a dir poco deprimenti e no sa nemmeno preparsi un comizio o un discorso di 4 righe…provate a domandargli a che età e soprattutto come si è diplomato…
    ma come lui, purtroppo, nel nostro paese abbiamo troppi esempi di lacune professionali:
    piani del traffico fatti dai vigli urbani, PIRP fatti in 2 giorni, opere pubbliche e architettoniche fatte da geometri che han trovato il diploma nelle patatine PAI…credimi, essendo come ho già detto un architetto, questo è a dir poco deprimente…

  3. Riguardo l’assessore alla Pubblica Istruzione (che mi onoro di NON SALUTARE PIU’) credo non sia il metodo in cui ha conseguito il diploma, Non limitiamoci a guardare queste cose, caro Ark, ci perderemmo le cose più belle. Le caGate più affascinanti.
    Riguardo la professionalità ? ci sarebbe molto da dire su ogni categoria, sono giovane, faccio il geometra e sono pure un criticone di merda… di certo però, (senza presunzione di non commettere errori in prima persona) ti posso dire che fesserie ne facicamo TANTE e TUTTI, Geometri, Ingegneri e , anche se non mi crederai…. Arkitetti.
    Fregiarsi di un titolo a mio avviso serve a pochissimo e soprattutto MILLEMILA esami non rendono nessuno IN AUTOMATICO eccelso nel proprio lavoro.
    per il resto, credimi, ci sarebbero milioni di esempi fantastici da fare.

  4. caro Pippo, son daccordo con te riguardo al fatto che il titolo non sempre è garanzia di sicurezza di qualità…e nel nostro Paese ne abbiamo esempi eccelsi…
    Comunque è da queste “piccole” decisioni prese dall’attuale giunta che ci si rende conto che non ci si preoccupa minimamente di ciò che i concittadini possano pensare!
    Il titolo non è tutto, ma che credibilità può avere un tale assessore? senza esperienza, senza intelligenza, senza gli “strumenti minimi” che dovrebbe avere ogni normale mente media?
    Ogni giorno sono in continua lotta con geometri che si credono sullo stesso piano di un architetto o di un ingegnere solo perchè hanno fatto una “parete curva” in un progetto, e questo lo potrei anche tollerare, ma avere un simile assessore, come vedere quanto sia ridicola questa giunta in TOTO e quasi tutte quelle precedenti, QUESTO NO, non lo tollero.
    Sarà anche una piccolezza in mezzo allo scempio che ci troviamo a tollerare sul Comune a Sava, ma come mi hanno insegnato i professori di design quando ero all’università, è dal piccolo particolare che si vede l’intero!
    Io alle precedenti elezioni non ho votato Corrado Augusto, ma di una cosa mi sono convinto da 2 anni a questa parte: è stato l’unico, dico l’unico negli ultimi diciamo 40 anni a Sava, ad andare la con la volontà di essere il Sindaco di tutti e non solo dei propri interessi, e per questo ha conquistato il mio rispetto. L’unico suo grande errore è stato di non lottare contro i soliti “gatto e la volpe” che dopo ogni elezione ritornano a prendere possesso di tutto il Palazzo Comunale.
    P.S. Infine, consentimi, il titolo non serve a fregiarsi, ma è un punto di partenza e deve essere rispettato come tale.L’esperienza lo fa maturare.
    Ma CREDO fortemente che ci sia un ABISSO tra un ingegnere o un architetto dovunque laureati e privi di ogni esperienza, ed un diplomato alle “grandi scuole”…per lo meno nel mettere insieme una frase di senso compiuto.
    E’ come mai l’odierno sindaco di ciò non ha tenuto conto?
    e come mai non hanno tenuto conto della cava che si andava a creare?
    e come mai non hanno tenuto di tante altre cose che riempirebbero il blog?
    vedi? come ti dicevo, dal particolare…

  5. Concordo pienamente su TUTTO quanto riguarda il NS superassessore !
    Il “conflitto” tra geometri e Arkitetti è sempre esistito e TI PREGO, anche se Bonariamente…… CONTINUIAMOLO perchè è stupendo.
    Sono parzialmente d’accordo con la storia delle pareti curve… SI, alle volte CI CREDIAMO grandi designer per cazzate assolute, solo che… è vero anche che ho avuto + volte il piacere di vedermi piombare clienti che, dopo aver interpellato l’arkitetto, hanno esordito con dei sonori… QUESTO E’ PAZZO.
    QUINDI, No, non generalizziamo e soprattutto caliamoci nel contesto di SAVA dove DAVVERO non serve aver fatto grossi corsi di architettura per ovviare a un sacco di brutture.
    Personalemente VINCOLEREI le tipologie costruttive, le vincolerei con PALETTI GROSSISSIMI, sarebbe forse follia ma non incorreremmo in caGate di proporzioni cosmiche.
    E’ inutile Arkitè che ti faccio esempi… tu sei unSavese di Sava e sai bene dove cercare.
    Ora me ne vado all’ufficio Tecnico…. se SUa MAestà il Dott. Mino Miccoli si decide ad arrivare magari riesco anche a parlargli.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...