Ok, e adesso?

Sava è su Le Iene, in paese non si parla d’altro, gli accessi al sito si sono moltiplicati, su youtube si sono collegati a centinaia, e siamo allo stesso esatto punto di prima.

La soluzione non è più vicina nemmeno di un millimetro, o di un nanosecondo, e tutti da domani dovremo fare i conti con questa nuova “esilarante” umiliazione inferta al paese. Fino ad ora eravamo famosi si e no per un nostro compaesano indiziato in un famoso giallo dell’estate di tanti anni fa, poi del tutto prosciolto, ora abbiamo anche la fogna, anzi la sua assenza, a distinguerci nel mondo. Solo che stavolta siamo già stati condannati.

Non era importante far conoscere il problema all’Italia, perché chi di dovere già lo conosce, Regione Puglia per prima.

Non era importante nemmeno trovare la soluzione, che c’è già, comitati avetranesi permettendo – e non era certo il Sindaco Maggi a poterla sbloccare.

Non era importante nemmeno che tutti quanti dovessimo vergognarci un po’ di più, e penso soprattutto a coloro che sono savesi fuori Sava, perché già ci vergogniamo abbastanza.

Era importante far vendere qualche decina di copie in più a quel concentrato di malafede e veleno che è “Vivavoce”

Era importante dare un quarto d’ora di celebrità a chi su questa questione continua a sperare di guadagnarsi un posticino in Consiglio Comunale, possibilmente mandando a casa l’amministrazione Maggi, che così si fa prima ad arrivare.

E la cosa buffa che motivi per augurarselo non mancherebbero, per nessuno: lo scandalo dei lotti della zona pip, che girano come trottole con assessori che dirigono il traffico, le transazioni senza senso, gli allacci del gas agli amici degli amici, gli appalti non rinnovati, e potrei continuare. Di questo parla nessuno, della fogna invece… ma che cazzo c’entra?

Nessuno ancora è stato in grado spiegarmelo, nemmeno qui sul blog.

C’è certamente una responsabilità oggettiva, si direbbe, per il solo fatto di essere alla guida di un paese senza fogna. La stessa responsabilità che non rende alcuno immune, fra amministratori di ieri e di oggi, a quello “stronzo” indirizzato ad Aldo Maggi. Che quindi in qualche modo colpisce anche me, pur non sentendomene responsabile. Ma che dovrebbe colpire pure chi in malafede ha esposto Sava a questa vagonata di cacca. E senza risultato!, perché da quello che sento in giro, da questa ideona rischia di essere travolta pure la stessa allegra ciurma che l’ha ideata.

Forse è l’unico aspetto positivo della questione, ma non abbastanza da rallegrarmene: la merda è ancora lì, solo un po’ più alta.

20 pensieri riguardo “Ok, e adesso?”

  1. Carissimo, intravvedo una sorta di cinismo nel tuo commento, quasi a voler difendere una sorta di superpotere di cui in passato anche tu ti sei sentito investito.
    Tuttavia potresti, come faccio io, guardare il problema sotto un altro profilo: le Persone di Sava sono stanche di questo inutile carosello e indubbiamente cercano un pretesto per esprimere il loro disappunto.
    Non ha molta importanza se l’argomento sporca piu’ o meno di altri,è importante sentire una voce differente che rappresenti anche simbolicamente le aspettative della Gente stessa.
    E questo, non si puo’ negare, è un tema “forte” su cui è senza dubbio auspicabile ci si confronti tutti assieme nei prossimi anni. Non interessano le alchimie politiche o i balletti degli assessori se non ai soliti perdigiorno che sono li’ a vegetare dalla mattina alla sera in Piazza San Giovanni e che purtroppo rappresentano l’opinione pubblica per i nostri Amministratori. E nascondere la polvere sotto il tappeto non giova certamente a nessuno. E’ vero ci siamo ulteriormente sputtanati agli occhi del Paese , tuttavia era facile intuire che un andazzo simile lo avrebbe prima o poi provocato. E’ chiaro che in questa situazione la prima cosa che viene in mente è quella di tacciare di qualunquismo ogni manifestazione estranea all’Amministrazione ed è proprio questo che irrita le Persone questa sorta di impunita’ e di insindacabilita’ dell’operato degli Amministratori. Non negherai che un attacco alla Tua persona è solo presunto, non ti sentire”la coda di paglia”: la Gente aveva nutrito grandi aspettative nella Tua persona, puntualmente disattese per le solite alchimie di potere che da decenni oramai animano il nostro Paese.
    Lasciamo da parte le divisioni e mettiamoci insieme per raggiungere risultati velocemente come fanno in tante altre Amministrazioni dove ci si coalizza per raggiungere un qualsiasi obbiettivo. E’ se questo sia la merda piuttosto che il randagismo o il traffico questo ha poca importanza: nel tempo si possono affrontare tutti.
    Ti pregherei di non scendere di livello accettando le provocazioni di cui potresti essere oggetto: diverresti anche tu un demagogo, e questo sicuramente non lo sei. Ti saluto caramente. Mimmo Pichierri

  2. Solo una precisazione, perché il tuo commento apre molti spunti di discussione, ma purtroppo, o per fortuna, ora mi tocca lavorà, magari ci ritorno in serata.
    sulla fogna il discorso è talmente ampio, che penso di averlo esplicitato meglio in tanti altri post. cmq lo ripeto, *in questa fase*, per il comune di sava la partita è chiusa, ora tocca semplicemente alla regione imporre il depuratore, o cmq trovare una soluzione alternativa.
    fare gazzarra contro questa amministrazione *oggi* e *su quest’argomento* è inutile, se non altro. diverso è il discorso sul passato, sulle cause ti assicuro che le responsabilità sono tante, e diverse.
    nessuno ne è in qualche modo esente, ma credimi non è coda di paglia: chi ha avuto il potere in questo paese, non può non sentirne in qualche modo le responsabilità.
    è un fatto assolutamente personale che certamente prescinde qualsiasi battuta, comitato, manifestazione, o programma tv – figuriamoci!
    se non fossi cinico il giusto, proverei a parlare di “etica” dell’amministratore …ma francamente trovo molto più indicato e divertente il tuo epitaffio!!

    un caro saluto, a presto.

  3. Sava, anno 20??

    Oggi, l’attuale sindaco, si appresta ad inaugurare la nuova fogna rompendo una bottiglia di finto champagne sul tombino antistante il municipio.
    “Cittadini, è tutta vostra! Allacciatevi!”

    Mi chiedo, e mi chiederò: i cittadini, si dovranno far carico delle spese per l’allaccio alla rete fognaria? O sono comprese in quelle che la maggior parte dei possessori di case ha già pagato per condono, “Bucalossi”, AQP ecc ecc.

    Risolto questo dilemma, come la mettiamo sull’adeguamento della propria abitazione visto che, i meravigliosi geometri che “architettano” case non hanno predisposto un canale che dal wc porti fino alla strada, e tutte quelle case, di vecchia costruzione, con il bagno ad un kilometro dalla strada. Si dovrà spaccare tutto l’appartamento per far passare un tubo, rimattonare il tutto alla modica cifra di qualche migliaio di euro.
    Quanti saranno disposti a spendere tale cifra?
    Signora, chi comanda è sempre nu “stonzu”?

  4. Pensavo fossi l’unico fesso a pensare quanto su scritto. Caro Tony, devo comunicarti che purtroppo non siamo attuali come considerazione… all’inizio degli anni 80, quando si paventava l’ipotesi fogna (erano ad un passo per realizzare anche il depuratore) nacque un comitato contro la fogna. Iniziativa allora promossa dai “protagonisti” del tempo … per una “incontinenza” cronica di popolarità … gli scappava, in parole povere.
    Era un comitato nato per difendere le tasche dei savesi!!! .. qualora ci fosse stata la fogna, tutti i cittadini avrebbero dovuto spaccare pavimentazioni per superare ingresso,camera,camera,cucina,tramite “lu currituru” per arrivare “allu uertu”.

    …anche all’epoca, l’iteresse dei cittadini derivava dalla tasca …. mmm .. non siamo per niente originali, no no.

  5. Gisto per difendere UN POCO la INDIFENDIBILE categoria dei geometri (a lla quale oltretutto appartengo) … spesso, anzi, spessissimo una minkia di tubo l’abbiamo fatta montare, prendendo quote ipotetiche. Quindi magari qualcuno sarà pure fortunto.
    Per gli altri ? …. SI… mi sa proprio ch si dovrà rompere + di qualcosa. Comunque i metodi di scavo robotizzato e poco invasivo esistono.
    Notizia di corridoio ? la volete ?…. anzi NO… facciamo così, che è meno pungente.
    SAPETE cosa a dire di alcuni sarebbe doveroso fare nei confronti di quelle abitazioni riprese dalle iene ? ha ha h aha ha
    ORA IMPAZZITE !
    Sarebbe da fare una ordinanza di inabitabilità per motivi igienico-sanitari.
    Io me la volgio proprio gustare.
    Vediamo, quale cervellone, e MINKIA se ne abbiamo, avrà la formidabile idea di proporre una cosa del genere ? infondo sarebbe quasi un atto dovuto…. non trovate ?
    DAI, DAI, DAI… stiamo a guardare.
    ah ! già ! vi dico l’altr proposta (fresca fresca di 10 minuti fa) eravamo in 4 in un ufficio che per comodità chiameremo UTC (solo per mantenere un alone di mistero) e a proposta BRILLANTE è stata quella di istituire un comitato di GIOVANI, magari professionisti, che cerchino con qualsiasi metodo ad addivenire a una conclusione riguardo l problema.
    La mia risposta ? ….. OK, facciamo tutti i comitati ce volete, PRIMO PASSO però… CONSEGNATE LE TESSERE DEI PARTITI, POI NE PARLIAMO.

  6. …un comitato che vada nelle case dei savesi per verificare quante non saranno rese inagibili? … ahahah .. scherzi a parte, mi pare di conoscere quell’acronimo: Ufficio Tecnici Comodi. ..
    ..peccato, io non vi potrei far farte di questo comitato, non sono un tecnico, o meglio lo sono… ma di altra natura e poi, in quanto alla tessera, sta arrivando quella nuova nuova di zecca ma è come se l’avessi già. Mi dispiace, cmq, potrei partecipare agli incontri come uditore?

    grazie e buon lavoro, Comitato dell’Agibilità Perduta = CAP … 74028.. che ironia di M….a!!! visto che siamo in tema!

  7. alla fine ci arriviamo, al vero problema.
    se c’è qualcosa da rimproverare dieci volte a maggi e due alla fasano, è l’aver reiterato un’ordinanza che ogni anno dava un anno di tempo per mettere a norma gli scarichi fognanti, in pratica permettendo di non farlo mai.
    l’idea era che tanto la fogna era imminente…
    il che era l’esatto motivo per cui andava fatto!
    con la fogna non avremmo dovuto rompere tutto lo stesso? ci saremmo risparmiati 10 e passa anni d’inquinamento, e con la fogna pronta saremmo stati più o meno pronti all’allaccio tutti quanti.
    ma “non si doveva far spendere soldi ai savesi”… per la fogna, naturalmente, perché per il cimitero, aivoglia!!
    tra la’ltro, lo svuotamento di una fossa ihmof produce acque reflue, i pozzi neri invece producono fanghi che andrebbero smaltiti direttamente in discarica. ecco perché il depuratore di lizzano ne può smaltire così pochi, ed ecco perché i bottini vanno, anzi dovrebbero andare, a gennarini. con i costi che sappiamo …
    a pensarci bene, il comitato l’ha creato proprio lo stesso maggi… in tutti i sensi.

  8. E adesso??
    La cosa per me sconvolgente è la quantità di persone che dopo le 23.00 ha visto il servizio in TV… la mattina dopo, ignaro di quanto fosse accaduto, al lavoro (fuori provincia) mi hanno fermato una marea di persone chiedendomi se veramente non avessimo la fogna.. e va beh qua in qualche modo si riesce a tamponare… ma alla domanda se fosse vero che buttiamo la “merda per strada” mi sono sentito una merdaccia….
    Alcune considerazioni:
    Prima: i tizi che hanno dichiarato di buttare la merda per strada andrebbero denunciati,e poi vediamo che succede…

    Seconda: mi sono vergognato dell’intervista al Sindaco :-(((

    Terza: se la fogna è un problema veramente sentito dalla maggioranza della popolazione savese ( e non credo che sia vero) dove diavolo erano quando sono state fatte le manifestazioni pro-fogna?

    Gradirei qualche delucidazione sulla terza condiderazione, se qualcuno è in grado di darmela, altrimenti mi sento di confermare che la stragrande maggioranza dei Savesi e più preoccupata di rompere il corridoio o di pagare la bolletta che di avere la fogna, perchè se cosi non fosse alle manifestazioni avrebbero dovuto partecipare non meno di 10.000 persone, e con uno slogan “Caro Sindaco Datti na’ mossa che poi ne riparliamo alle prossime elezioni”…

  9. E adesso…cosa ? Dopo la messa in onda del servizio su Italia1, dire che “la soluzione non è più vicina di un nanosecondo o di un millimetro”, oppure che “è stata un’operazione fatta per dare un quarto d’ora di celebrità a qualcuno che spera di essere eletto Consigliere” o ancora “a che è servito tutto ciò dato che la Regione già conosce ?” dimostra semplicemente una cosa: si preferisce ignorare il problema (come si è fatto per lunghi decenni) piuttosto che affrontarlo, magari tutti insieme. Il Comitato è nato per questo scopo: scuotere le coscienze intorpidite, disinteressate, menefreghiste di tanti, troppi savesi. E infatti tutta questa vicenda ha funzionato come una perfetta cartina di tornasole: ha mostrato come la maggioranza degli abitanti di questo paese tenga più alle proprie tasche (perché devo spendere soldi per mettere a norma la mia abitazione quando (e se) verrà impiantata la fogna, dal momento che posso scaricare “a perdere” ?), alla propria faccia (quasi tutti i professionisti, medici, avvocati, professori si sono ben guardati dallo schierarsi apertamente) e alla propria meschinità (vadano avanti gli altri, che poi anch’io ne trarrò vantaggio).
    Sono esattamente gli stessi che ora provano vergogna per ciò che un canale televisivo ha diffuso su scala nazionale e che accusano tutti quelli che si sono prodigati perché ciò accadesse.
    L’informazione, la conoscenza, la realtà dei fatti… fa male, vero ? Non si è capito (o non si vuol capire, il che è peggio) che tutto è nato per mettere Sava di fronte al suo opaco specchio e farla interrogare su una domanda: chi, negli anni, ha governato questa cittadina ha fatto tutto ciò che era possibile per non arrivare in questo pietoso stato ? Ma voi credete davvero che lo scopo fosse accusare “alla cieca” questo o quell’Amministratore o strumentalizzare la vicenda per dare visibilità a qualcuno in cerca di notorietà o per far vendere qualche copia in più al “concentrato di malafede e veleno” ? Va fatto onore a quelle persone (poche) che hanno messo la propria faccia per denunciare il degrado in cui tutti viviamo , perché diciamocelo: tutti siamo dei fuorilegge.
    Un’ultima domanda vorrei che vi faceste: è più demagogo chi fa mostrare l’oliveto pregno dei nostri fetori o il Sindaco che casca dalle nuvole fingendo di non sapere nulla ?
    P.S.
    “Ci comanda è nu stronzu” va letto come riferimento al generico “Amministratore” (regionale, provinciale, comunale) che ha consentito ai suoi “amministrati” di farli galleggiare su un mare nero….

  10. Argo hai centrato perfettamente il problema!

    Aggiungo solo che avremmo desiderato qualcosa in più: un impegno in oridne alle date, come spesso fanno le Iene. Purtropo non in questo caso.

    Non credo di conoscerTi. Perchè non vieni alla riunione del Comitato, stasera alle ore 20:00? Avrei gran piacere nel saperTi con Noi.

    Comuneu anche Bruno D’Orai ha fatto schifo parlando di tsunami legsilstivo che ha impedito la realizzazione della fogna.

    Come se le leggi si applcassero solo a Sava…

  11. @argo: quello che on capisco è perché chi non partecipa alle riunioni del comitato, o non condivide ragione e metodi dello stesso, è automaticamente un menefreghista, o un meschino approfittatore.
    ma siete così sicuri che il comitato non abbia nulla da rimproverarsi sullo scarsa partecipazione alle sue iniziative?
    gente che se ne frega ce n’è di sicuro, ma ti assicuro che tanti semplicemente non amano il casino organizzato, e molti altri ancora se ne sono allontanati quando si sono rtrovati in una sezione eletorale dell’IdV. Niente di male, intendiamoci, ma forse avrebbero gradito saperlo, prima.
    io ho partecipato ad una sola riunione, si era in primavera e le elezioni erano alle porte. Alla marchetta introduttiva a favore leader del comitato candidato al parlamento molti hanno cominciato a rumoreggiare, e la riunione è finita in vacca. Sono uscito dalla sala Amphipolis, con il presidente del comitato che urlava:
    “Sava è un paese che non si può *governare*! mi dimetto da presidente del cmitato di salute pubblica!”
    lo dico con sincera simpatia per il buon Di Maglie: alle orecchie di chi comunque ci ha provato sul serio, a governare sava, è stato esilarante.
    buona fortuna.

  12. OT dietrologico: questa Tivvù di “servizio pubblico”, queste iene, striscia la notizia ecc., questa tivvù che si sostituisce allo stato e alle istituzioni, alimentando la sfiducia dei cittadini, la tivvù demagogica che solletica l’esibizionismo e sobilla i peggiori umori, non fa il gioco di quel brillante barzellettiere aspirante pianista, l’uomo anti-establishment, il presidente del popolo, patetico aspirante napoleone?

  13. Guardi, la fortuna che augura al Comitato è anche la Sua e, principalmente, quella di tutta Sava. Proprio il saluto finale lascia trasparire tutto il distacco che si avverte in giro, come se non fosse anche un Suo problema. Sia chiaro: nessuno La obbliga a partecipare attivamente e aver fatto riferimento “alla sezione elettorale” di un partito (che poi elettorale non è, dato che mi risulta essere una sede in pianta stabile… mica come quelle di Forza Italia aperte per 20 giorni, giusto il tempo per mostrare un po’ di coreografia… tanto c’è sempre il Franzoso di turno che raccatta i 4.000 voti) vuol significare dare ascolto e credito ai pettegolezzi di P.zza S. Giovanni. Sa perché le riunioni si sono tenute in quella sede ? Semplicemente perché nessuno si è prodigato per cercarne un’altra o nessuno ha avuto la “sensibilità” di mettere a disposizione (gratuitamente) un locale che non facesse riferimento ad alcun partito, non certo per preparare il “pacco regalo” in vista di chissà cosa.
    Le ragioni della scarsa partecipazione alle manifestazioni le ho elencate nel precedente post e la principale fa riferimento ad un solo termine: pecunia. “Ddu giurnu stou fori a campagna”, “mica possu basciari la serranda cu fazzu nu favori a quiddhi quattru iatti” e soprattutto “tegnu lu capu ientu e stou buenu” sono le voci eloquenti di un paesino dal basso livello socio-economico-culturale che non sente la necessità di far emergere il proprio sdegno. Il clamore ha dato fastidio ad una certa classe politica (se mai la potessimo chiamare con tal nome) che vive perennemente sulla miseria di gente che si vende per un pacco di pasta o per un certificato dell’anagrafe o sulle aspirazioni del tecnico da sistemare e della figlia dell’amico da accontentare. Che dire poi del mondo delle associazioni, delle scuole o di quella parte della società civile un po’ più “illuminata” ? Niente, il vuoto.
    Sono stato contento di vedere il paese messo alla berlina su una tv e ciò non per aver soddisfatto istinti esibizionistici ma proprio per aver smascherato l’ipocrisia delle tante mezze-calzette dal sorriso sarcastico.
    P.S.
    Di cose da capire in questo paese ce ne sono tante. Ad esempio, non ho mai capito cosa c’entri Bruno D’Oria con il PD a Sava. Un tipo cosi, con una storia così… a muovere i fili di tanti burattini (incoscienti ?). Questo si che è esilarante.

  14. ripeto: ma sei proprio sicuro che al di fuori del cmitato non ci sia salvezza per sava? sei davvero così convinto che chi non è nel comitato sia ipso facto uno schifo di cittadino?
    non ti sfiora il pensiero che qui c’è qualcuno che a vario titolo c ha provato anche prima di te, in forme e maniere del tutto diverse, magari? per la fogna e per tante altre questioni irrisolte?
    non siate così intolleranti, questo spirito da unici depositari della verità è proprio quello che tiene lotana molta gente da voi e dal comitato, oltre a tutto i resto che sono costretto a confermarti: mica è questione di sede! se all’inizio della riunione sento un panegirico sul candidato dell’IdV, anche se siamo nella capanna di betlemme, il senso non cambia.
    rinnovo il “buona fortuna” che, pur lontano, anzi lontanissimo, da tante incrollabili certezze, è comunque sincero.

    e qui chiudo davvero.

    ps ti prego di non prendere il tu per maleducazione o accondiscendenza, qui si usa così, vicendevolmente.

  15. Dal mio piccolo angolo di mondo savese posso dire che il Figlo di Donna Giulia -non è colpa mia così Ti chiamano- gode di considerazione di una persona leale ed onesta ma poco energica per una Paese come Sava.

    Ti conosco così poco che non ho possibilità alcuna di smentire o assentire a ciò.

    Credo però che Tu sia oltrettuto una persona intelligente. Da ciò che scrivi e come lo scrivi in questo Blog. Le tue lucide osservazine sincenamente alcune volte mi sorpendono. Però anche le Tue incompresibili chiusure.

    Lo sai quanti sono dell’IdV all’interno del Comitato? Quattro (io, Gianni, Florenzo e Zanzarella)

    Lo sai quanti sono i componenti del direttivo? 27 o 26 (uno non vi sta + partecipando da alcune sedute)

    Onestamente io sono un fanatico di Di Pietro (lo sento persino in radio a GR Parlamento e lo impongo agli altri dello Studio ed alcune volte ho litigato di brutto con colleghi che non lo amano). Ma sono isolato persino dagli altri iscritti, che sono più critici di me!

    Durante l’elezioni non vi è stato posto in questo fottuto Paese in cui non si sia sentito il panegirico di quache canditato locale e non. Persino al Bar di fronte alla sede distaccata del Tribunale c’era un manipolo di Pidleddini che, senza provare vergogna, esaltava l’On.le Franzoso!

    Sei troppo arguto per non capire che non puoi giudicare per intiero una persona od un gruppo di persone da quella frazione di tempo che è l’elezione.

    Se per davvero volessi capire chi siamo e cosa ci diciamo allora inizia a prednere in esame gli altri di momenti.

    Oggi come tanti anni fa essere maggiornaza silenziosa significa essere solo complici di quella minorazna che ci ha sconfitti come cittadini.

    Settant’anni fa pochi e malvagi ma deterinnati mascalzoni riuscirono a prendere in ostaggio un intero poopolo. Ora, in piccolo, qui da noi, pochi, malvagi e prezzolati, ci tengono prigionieri di una condizone che dovrebbe farci schifo pure a sentircela raccontare!.

    Ed allora facciamoci schifo ed iniziamo a salire la china di un fututro migliore! Se non pere noi o per i nostri figli, perlomeno per i nostri nipoti o pronipoti!!

  16. La logica del comitato

    Charlie: E’ davvero una bella cosa che la gente sia diversa. Non sarebbe terribile se tutti fossero d’accordo su tutto?
    Lucy: Perché? Se tutti fossero d’accordo con me, andrebbe benissimo.

    (che poi in realtà è pure la logica mia:))

  17. ho trovato questo sito da google digitando “iene sava” e ho notato che è passato un po’ di tempo dai vostri ultimi commenti, e mi vien da pensare che quest’interesse sia stato una sorta di reazione al polverone (magari non poi così tanto intenso) sollevato del servizio tv di cui trattasi
    quello che mi chiedo è semplice:
    <>
    è finita la vostra indignazione? certo abbiamo tutti da fare… ma poi tutti andiamo in bagno e tutti beviamo, oltre a mangiare i frutti della terra (perduta) che abbiamo, e tutti abbiamo una salute da salvaguardare

    NON E’ ANCORA FINITA… C’E’ ANCORA MOLTO DA FARE
    e chi lo farà? ditemi un punto di riferimento cui rivolgersi per dare il proprio contributo per risolvere il problema della fogna.. si accettano idee…
    IO VI DO UN SUGGERIMENTO: IL COMITATO C’E’ E DOVREMMO TENERCELO CARO CARO
    (premetto che non ne faccio – ancora – parte, quindi non avrei nessun interesse o motivazione a fare pubblicità, quand’anche ci fosse dell’ “interesse” a fare pubblicità ad un’associazione no-profit)
    SEGUO LE LORO INIZIATIVE E PENSO CHE SIA GENTE ONESTA CHE SI DA DA FARE PER MIGLIORARE LA SITUAZIONE DI TUTTI
    (se poi qualcuno ottenesse anche un po’ di visibilità, nonostante io non creda che questo tizio possa trarne chissà quale beneficio in un paese così corrotto.. magari, perché no?! forse un pochino se la merita anche la giusta gratificazione e la reputazione)

    quindi: condivido in pieno le considerazioni di argo e di mimmo saracino

    per corrado, invece: ti stimo come persona e anche per quello che hai fatto e cercato di fare per questo paese disperato, e mi dispiace per come sia andata a finire
    però ora non mi cascare proprio su questo… cerchiamo di remare tutti nella stessa direzione, la salute è di tutti e tutti ne possono e devono (diritto e dovere) prendere parte… mi raccomando, pensaci

    se poi anche il comitato fosse fortemente sponsorizzato dall’IDV non vedo proprio cosa ci sia di male, non è mica un’associazione a delinquere l’IDV (anzi in quanto ad onestà ed etica, secondo il mio parere è l’unico -e sottolineo UNICO- partito degno in questo Paese, e io ho votato PD)

    io penso che alzare la voce sia un buon modo e di sensibilizzare l’opinione pubblica (qualora sia DORMIENTE) al fine di risolvere i problemi comuni, e quindi ben vengano i casini organizzati e i comitati, se servono a tale scopo

    pensaci, corrado, a presto

  18. Jack, credo che Tu abbia capito perfettamente come stiano le cose.

    Ho 50 anni. Son 25 anni che vado a spasso per ongi Tribunale. Non ho interesse… voglia… capacità… volontà… di cambiare il mio percorso di vita e professionale (che quasi coincidono come tempo). In 25 anni non ho preso uno… dico UNO come numero artimetico… incarico da parte del Comune di Sava o viciniori. Me ne fotto di chi sale e di chi scende dal Palazzo di Città. Io, come tutti del Comitato, vogliamo solo essere nel XXI secolo DC (inteso come dopo Cristo).

    Se vuoi far parte del Comitato basta leggere il Tazebao e sapere i nostri incontri. Vedrai quanta sincerità c’è nelle nostre intenzioni.

    VOGLIO… VOGLIAMO… SOLO LA FOGNA E BASTA!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...