Com’era la storia del dito e della luna?

Io mi sono stancato di parlare di fogna.

Fatevene una ragione, il depuratore lo avremo fra 4 anni. Se va bene.

Volete continuare a dimenticare tutto il resto perché la questione fogna è la madre di tutti i problemi, risolta la quale tutto il resto si aggiusterà per incanto? Fate pure, ma siete ridicoli. Se invece è su questo che volete “incastrare” quest’amministrazione siete in malafede, punto.

Non tocca a Maggi e Calasso darvi il depuratore – e meno male aggiungo io.

Tanto per dirvene una: negli scorsi giorni di pioggia, il lastrico solare del comune è diventato un’immensa piscina, con rischi conseguenti di danni a terzi. Bene, si è pensato che gli scarichi pluviali fossero intasati… beh, un uccellino mi riferisce invece che gli scarichi sono stati *chiusi* in seguito ai lavori per la sistemazione del Frantoio Ipogeo, per intenderci cantiere lato piazza Spagnolo Palma. Chiusi, proprio così, per “distrazione” del progettista, pare. E del Responsabile unico del procedimento, e poi dell’assessore e del sindaco per responsabilità politiche.

Ora io mi domando: passi che la fogna in funzione l’avremo fra 5 anni almeno, e purtroppo non ci sono santi, ma sarebbe chiedere troppo se almeno sul resto si potesse contare su un amministrazione funzionante un minimo?

(Per non parlare di pug, piano del commercio, ampliamento zona pip, ecc. ecc.)

Voi intanto ululate alla fogna, mi raccomando.

Annunci

21 pensieri riguardo “Com’era la storia del dito e della luna?”

  1. Vedete, la mancanza della fogna non è solo un male in sé ma è anche termometro della nostra cattiva condizione di cittadini.

    E’ il principio della nostra mortificazione politica.
    Di ciò essa è causa e conseguenza.
    La mancanza di essa spegne ogni nostra ambizione di crescita collettiva. Ci fiacca; ci spegne.

    La nostra provincia è forse la peggiore d’Italia.
    Vi è il più alto tasso di mortalità per tumori. Vi è sporcizia assoluta. Dentro e fuori. Le nostre campagne, prima le più ricche d’Italia, sono un immondezzaio. Non c’è un solo metro quadrato di buona terra di campagna non «coperto» dal suo ufficiale sacchetto della spazzatura.

    Il nostro Paese di 18 mila persone è il peggiore della peggiore provincia d’Italia. Non abbiamo fogna e le nostre case hanno un buco sotto il pavimento dove scarichiamo i nostri escrementi che vengono prelevati per mezzo di aspirazione con autobotti.

    Le mosche e le zanzare sono nostre quotidiane compagne di vita da cui la notte ci difendiamo attraverso i condizionatori, accessi anche d’inverno.

    Non c’è agricoltura, non c’è turismo, c’è solo l’ILVA che sfama subito ed ammazza dopo. Ma lentamente. In una sorta di vivo baratto cui si perde sempre nel cambio.

    L’anima delle persone è come il paesaggio: devastato. Fottere e (cercare) di non farsi fottere.

    I vincoli sociali sono ridotti ai parenti stretti, e pure con timore di percosse psicologiche. La bontà, la disponibilità, la partecipazione ai problemi altrui sono caratteri sempre più recessivi nella popolazione. In ogni successiva generazione nascono meno individui dotati di tali moduli comportamentali.

    La delinquenza da noi è come la presenza delle mosche sui volti dei bimbi africani nella pubblicità dell’AMREF. E’ inutile fare pure il gesto di toglierle, tanto ritorneranno prima ancora che la mano abbia compiuto per intero il suo giro. Ho subito tre attentati solo perchè mi considero un soldato del diritto.

    Da noi non c’è il problema della regola. C’è il problema del campo in cui le regole dovrebbero cadere.

    Ma la nostra, vera, grande sfortuna è che non facciamo parte del Darfur: se ne facessimo parte avremo perlomeno il diritto all’assistenza delle ONG internazionali, come la Croce Rossa.

    Non tutto però va male. Un vantaggio a vivere a Sava c’è. Non c’è un solo immigrato. Siamo Italiani al 100 per 100. Buoni per la Lega.

    Non sono fuggito perché pensavo di poter fare qualcosa. Ma ho perso e non mi sono salvato.

  2. beh…gli immigrati ci sono e ultimamente sono balzati “agli onori delle cronache”…
    PURTROPPO CORRADO HA RAGIONE!
    La fogna sta diventando solo la carota dietro la quale noi asini corriamo senza prenderla e senza guardare tutto ciò che c’è intorno…
    Sava ha migliaia di problemi e questa amministrazione sta facendo “i suoi porci comodi” proprio perchè tutti siamo dietro alla fogna!
    I miei “uccellini” che bazzicano il Comune me ne raccontano ogni giorno di cotte e di crude come nemmeno nella peggiore delle precedenti giunte era mai successo!
    Concussione, peculato, corruzione, nepotismi, sono alla luce degli occhi di tutti ma nemmeno l’opposizione fa niente per risolvere questa situazione! Anche perchè a Sava ormai destra e sinistra sono ancora più confondibili che a Roma, e non si capisce più, chi sta con chi.
    Mi sta venendo veramente voglia di aprire una sezione della Lega a Sava: pur essendo io lontano anni luce dal pensiero di Bossi e co. devo ammettere che è l’unico partito (se così si può chiamare!) che non si è piegato ancora a nessuno, nemmeno allo stesso Berlusconi.
    e allora la facciamo sta sezione della lega a Sava?

  3. al Dice:

    pur essendo io lontano anni luce dal pensiero di Bossi e co. devo ammettere che è l’unico partito (se così si può chiamare!) che non si è piegato ancora a nessuno, nemmeno allo stesso Berlusconi.

    Quest’ultima scemenza potevi anche risparmiartela. Leggi e documentati sui misfatti della lega (Credinord…. e le sue porcherie, tanto per dirne una) e poi mi dici se si sono piegati al berlusca.

  4. sai qual’è il problema caro Al, è che la Lega ha una storia ed una geografia o, quantomeno le millanta, mentre noi siamo jonico-salentini quindi nè jonici nè salentini.

  5. Bene. Ma non credete che sia arrivato il momento di non sparlarci più addosso? Il nostro paese galleggia nella MERDA!!

    Liberiamoci da questa vergogna e vedrete che le forze ed energie ora costrette da questa schifosa cintura esploderanno in mille nuove e fruttuose inziative.

    La fogna è necessaria condivisione. Perchè non è opera solitaria.

    La fogna è attenzione collettiva. Perchè la sua manutenzine richede volontà collaborativa.

    Dopo la fogna, Sava respirerà senza paura e alla luce del sole. Allora anche gli uomini-ombra ritorneranno ad essere ombre di uomini. E verrranno ripudiati e disprezzati, anche dai loro stessi parenti e clienti, come meritano per intima convinzioine ma taciuto per generale convenienza.

    DOPO LA FOGNA, I SAVESI SARANNO FINALMENTE CIVES E NON SEMPLICEMENTE HOMINES!!

  6. >>DOPO LA FOGNA, I SAVESI SARANNO FINALMENTE CIVES E NON SEMPLICEMENTE HOMINES!!

    Grazie, ma molto meglio prima che “dopo la fogna”. La fogna è solo un altro espediente per continuare a gridare “governo ladro” per qualche altro lustro.
    ( o anche “opposizione incapace”, è uguale)

  7. Ho mio figlio ammalato.
    Stmane hanno fatto lo spurgo.
    Mia moglie ha fatto spostare mio filgio in un’alra stanza per far cmabire aira alla sua.
    E’ antratra aria tossica.
    Perchè questa maledizione?
    Se sapessi e potessi darei un morso alla gola del responabile!!
    Maledizione!!! LO GIUROOOOOO!!!

  8. @ argo…
    se non sei capace di comprendere le provacazioni paradossali che “velatamente” lancio (lo avevano capito tutti tranne te che la mia era una provocazione…) almeno cerca di non sparare a zero!!!
    infatti, se hai letto il mio posto, nel “prologo” ho scritto “pur essendo io lontano anni luce dal pensiero di Bossi e co.”…
    e comunque, se leggi un pò i giornali (tutti, non solo quelli del tuo partito) dovresti comunque ammettere che le intransigenze della lega sono senz’altro maggiori rispetto a quelle di un VELTRONI che sembra sempre più “l’ombra buona di Berlusconi”…
    stai attento tu a non dire “scemenze”…

  9. ecco il post…
    “Anni fa, un signore spagnolo vinse una grossa cifra alla lotteria grazie a un biglietto che terminava con il numero 48. Quando lo intervistarono sul perché avesse scelto quel biglietto, rispose: “Per sette notti di seguito ho sognato il numero sette. E sette per sette fa quarantotto”
    @clara
    …c’è qualcuno che dice infatti che se a Natale ha fatto freddo è perchè a Sava manca la fogna, e quindi c’è stato uno scompenso geo-termico….:)))

  10. Visto che non ci potremo afre nulla pe ri prossimi 5 o 6 anni (se tutto ma proprio tutto va come si deve) ameno PROMUOVIAMO LA COSA !

    SIAMO L’UNICO PAESE SENZA FOGNA ! TIE’ !
    Venghino signori venghino !

    Magari arrivano i giapponesi con le macchine fotografiche !

    PROPORREI QUESTO LISTINO
    Bagno “termale” in vasca di stoccaggio € 80;
    Inalazioni venefiche antiasma € 20 a seduta;
    Pesca del topo morto nella cisterna € 5/h (+€10/h per noleggio attrezzatura);
    Foto ricordo del pozzo nero € 2;
    Autografo del sindaco € 5;
    Copia di VIVAVOCE con dedica profogna € 20
    Statuetta del presidente del comitato € 10 in gesso, € 50 ottone, € 200 argento, prezzi a richiesta in oro giallo e platino !
    SCONTI COMITIVE

  11. A parte il fatto che per il noto principio della causalità è noto come un battio d’ali di fafala in europa possa scatenare un uragano in Cina, ad ogni modo Tu Al dimostri di non sapere cosa sia uno spurgo.

    Te lo dico io: è una tortura. Nient’altro che una tortura.

    Sono disposto ad ammazzare se ciò servisse ad evitarmela per l’avvenire.

  12. non credo vi sia molto da ironizzare caro Pippo : molte persone hanno messo la faccia in gioco in questa storia compreso il Sindaco che non si è certo tirato indietro come sembrerebbe. Stupisce in realtà il defilarsi di gente come te che si proclama politicizzato e poi si limita a far battute da bar dello sport in questo Blog. Buon anno a tutti.

  13. CARO MIMMO ! Noto che gli interventi si leggono sempre con un secondo fine, POLITICIZZATO chi ?
    Facciamo un rapido conto di chi ha una tessera di partito e di chi nella sua carriera PERSONALE ne ha avute addirittuda NUMEROSE ?
    Ho sempre messo ben in evidenza il mio distacco pressocchè TOTALE da qualsivoglia scena politica Savese.
    Essendo IO anche molto distante dal mondo del calcio guardato e giocato e dai facili commenti da pseudo CT , mi permetto di prendere quel tuo “BAR DELLO SPORT” come un omaggio al grande Alessandro Baricco che di libri “Bar Sport” ne ha scritti addirittura 2.
    Per il resto, come già detto, eccellente il lavoro di chi ci ha messo la faccia, riguardo al Sindaco, da ingenui sarebbe addosargli colpe esclusive, oltretutto è una persona con la quale si riesce anche a dialogare, se si capisce che strade percorrere, e poi… è anche un buon professionista e come tale, di certo NON ESENTE da macchie (noi professionisti lo siamo tutti un poco macchiati).
    Credo che non esista un solo individuo che può essere individuato come COLPEVOLE, di certo però possiamo radunare un folto gruppo di personaggi ad oggi di età compresa tra i 45 e i 70 anni che senza indugio potrebbero essere messi alla gogna !
    SPERIAMO PER IL 2009 !

  14. CARO PIPPO,

    al di là del fatto che non condivido del tutto il ragonamento vetero curiale -tutti colpevoli, nessun colpevole-, ora cosa doddiamo fare?

    Sol perchè la nostra infamia è antica, è divenuta essa nobile blasone?

  15. @ Mimmo saracino
    caro mimmo, non pretendere di sapere sempre tutto di tutto senza “cognizione di causa”…
    per tua informazione vivo in un appartamento che ha causa di un pozzo nero scolpito della roccia e comunque con regolare fossa imhoff (che non so quanti abbiano veramente a Sava…) son costretto a spurgare ogni 10-15 giorni al massimo!
    Quindi, evita di fare paternali inutili e cerca di capire il senso del discorso:
    fino ad oggi come hai fatto? non hai mai sentito di nessuno che è morto a causa di pulizie varie o di epatiti contratte a causa dei pozzi neri (io purtroppo ho avuto un triste caso in famiglia…)????
    dov’eri negli ultimi 20 anni quando si era, altre volte, ad un passo dalla costruzione della fogna a Sava??? non andavi al bagno?
    dov’eri quando si stava costruendo una specie di depuratore sulla strada per Francavilla Fontana poi puntualemnte abbandonato??? non spurgavi il pozzo nero???
    io penso che in quegli anni ero poco più che un neonato, ma tu dov’eri???
    ora senza voler colpevolizzare qualcuno, il senso di quello che voglio dire è che precisato che
    -la fogna è un dovere oltre che un diritto per ogni comune;
    -si sta facendo una lotta estenuante negli ultimi anni per la sua costituzione anche grazie al Comitato;
    – si è giunti ad un progetto esecutivo;
    – il Comune non è che possa fare più niente se la Regione non delibera;
    …quindi dicevo precisato ciò:
    BASTA PARLARE SOLO DI FOGNA A SAVA (E ALMENO DA 50 ANNI MA SEMBRA CHE IL PROBLEMA SIA SORTO SOLO ORA)!!!!
    CI SONO ANCHE ALTRE SERISSIME URGENZE CHE SEMBRANO PASSATE IN SECONDO PIANO!
    …spero di essere stato chiaro: diversifichiamo le nostre richieste e le nostre critiche all’amministrazione comunale perchè altrimenti facciamo solo il gioco di chi vuole che determinati “giochini” (leggi urgenze o magagne) non vengano fuori!
    …altro che non so cosa sia uno spurgo!!!…

  16. Per il caro Al,

    le Tue parole mi danno l’opportunità di chiarire innanzitutto a me stesso un punto che ritegno molto importante. E cioè il perché prima non ci si sia mossi.

    Da parte mia posso dirTi che è da circa 5 anni che stavo cercando di creare un comitato per la Fogna. Ma è solo grazie all’IdV che ho potuto concretizzare la mia idea.

    Hai ragione in quel che dici (e chi potrebbe darTi torto) e cioè che i cittadini savesi non si sono mossi negli anni precedenti.

    Però –vedi- sempre capita e sempre capiterà che la realtà dei problemi preesista prima della loro soluzione. Ed anche di molto. Per esempio: il problema della crudeltà del capitalismo selvaggio (di quei letti che non si freddavano mai, destinati com’erano ad accogliere i ragazzi turnisti nelle minieri di carboni nell’Inghilterra del primo settecento) preesistevano ben prima di Marx. E certamente vi saranno stati anche prima degli uomini di buona volontà ma di poche risorse fisiche ed intellettuali che avevano cercato di risolvere codesti problemi. Ma avrebbe avuto senso se costoro avessero chiesto a Marx dove fosse stato prima di diventare il Karl Marx che consociamo?

    E cosi in piccolo (molto in piccolo) è il senso del Tuo rimproverò. Tu chiedi a quei cittadini, ora riuniti in Comitato, di giustificare il loro precedente silenzio prima della nascita del Comitato. Prima quei cittadini che rimproveri di allora scarsa partecipazione erano affaccendati in altre faccende che loro ritenevano essere più importanti. Non perché anche prima non ritenessero che il problema della fogna non fosse importante, semplicemente avevano necessità di vita che abbisognavano del loro tempo e delle loro energie.

    Per me io cercavo di “fortificarmi” nella professione di avvocato e nello studio del diritto (e credimi non è cosa facile in Italia ove si ponga mente alla scarsa considerazione che i nostri giudici hanno per la logica e financo per la lingua italiana).

    Altri si alzavano presso ogni mattina per andare in campagna o in quell’inferno in terra che è l’Ilva. Altri a studiare e tante altre cose.

    In ogni momento della vita vi sono scale di priorità e di problemi da risolvere.

    E così come si sale una scala pioli si guarda dove si pongono la mani ed i piedi e non si pone più attenzione ai pioli già passati o quelli ancora da raggiungere, cosi nell’ascesa faticosa della nostra vita terrena si guarda ai problemi della presente condizione e si cercano gli interlocutori adeguati per risolverli e non ha senso alcuno rimproverare e/o rimproverarsi di non averci pensato prima.

    Cosa pretendi che un giovane senza lavoro e con una prossima famiglia a formarsi dedichi tempo ed energie per risolvere i problemi della collettività? O un operaio, stracco dai turni? O uno studente di Liceo, oberato da impegni scolastici? Eccetera, eccetera.

    Non tutti hanno avuto la fortuna di andare a pensione a quarant’anni e dedicarsi dopo proficuamente (per Loro) all’attività politica.

    Infine –vedi- tutti i comuni d’Italia hanno i problemi di corruzione, nepotismo ed inefficienza della burocrazia da Te indicati. E’ uno schifo generalizzato. Ciò non è un particolarità savese.

    Ma il primato dello schifo, al di là di ogni vetta di ribrezzo umanamente concepibile, è la mancanza della fogna. In questo genere di schifezza umana e sociale sima unici in Italia (e forse per la gran parte del mondo terraqueo!).

    Ps: A proposito… sono 60 anni esatti che l’Ilva butta morte e veleni (anzi prima ancor di più,, stando alle rilevazioni storiche), perché credi che sia nata solo ora un’associazione di cittadini tarantini che si batte vigorosamente contro? Eppure anche prima vi era qualche voce di protesta ma senza che nessuno l’ascoltasse!

  17. @ mimmo saracino
    “Cosa pretendi che un giovane senza lavoro e con una prossima famiglia a formarsi dedichi tempo ed energie per risolvere i problemi della collettività? O un operaio, stracco dai turni? O uno studente di Liceo, oberato da impegni scolastici? Eccetera, eccetera.”
    …io sono in questa categoria…

    Ps: A proposito… sono 60 anni esatti che l’Ilva butta morte e veleni (anzi prima ancor di più,, stando alle rilevazioni storiche), perché credi che sia nata solo ora un’associazione di cittadini tarantini che si batte vigorosamente contro? Eppure anche prima vi era qualche voce di protesta ma senza che nessuno l’ascoltasse!
    …io non critico nessuno, anzi, questi tentativi di migliorare per il bene comune sono più che lodevoli, ANCHE E SOPRATTUTTO, nel nostro caso, quello del COMITATO DI SALUTE PUBBLICA!
    Cio che detesto è che, grazie all’attività del Comitato, che ormai son 2 anni che lotta in maniera sempre più convinta, molti (pochi in realtà) politici si stiano agendo in maniera indiscriminata su tutti gli altri fronti!
    e sinceramente non so se fa più schifo questa classe politica o la mancanza della fogna: vedi, basterebbe una classe politica onesta e coerente per risolvere il problema della fogna, MA NON SAPPIAMO se ottenuta la fogna avremo una classe politica migliore per gli anni avvenire.
    Io la risposta disillusa gia la so, e tu?
    P.S. Voglio precisare che il senso dei miei interventi con mimmo è sempre del tutto intelligente e civile, oltre che rispettoso di chi interloquisce con me, proproi come mimmo ha sempre saggiamente dimostrato, e se per caso qualche volta sembro insofferente o disilluso nei confronti del comitato o di quello che dice, chiedo scusa innanzitutto a Te Mimmo, e poi al Comitato, ma è solo perchè vorrei veramente vedere Sava crescere!
    Buona Epifania a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...