Montature

Difendere Di Pietro non mi viene proprio gratis, ma cerco sempre di distinguere i fatti, i pensieri, le idee dalle persone che ne sono autori, o vittime. Intendo: non è che se Berlusconi (sostituire a piacere con Aldo Maggi, Bruno D’Oria, Luciano Moggi ecc.) fa una cosa buona questa sia per me in qualche modo meno buona: in sé è buona uguale, qualsiasi ne siano le motivazioni, pure le più ignobili. Il resto è del diavolo, per dirla col senatore Marino.

Allo stesso modo, l’accanimento sulla presunta offesa di Di Pietro a Napolitano da parte di stampa e politici non è meno falso e ipocrita solo perché riguarda uno che non è proprio un mio beniamino.

Lo pensavo già da qualche giorno, ed ero in ottima compagnia, ma stasera ho avuto occasione di vedere anche il video del discorso “incriminato” e mi sono convinto che delle due l’una: o la maggior parte dei commentatori non lo ha visto e ne ha parlato per sentito dire, per malafede o banale sciatteria, oppure in Italia non esiste più la libertà di espressione.

4 pensieri riguardo “Montature”

  1. forse è bene che chiarisca la mia opinione in proposito: per me è buona la prima. il 90% delle persone che dichiarano a proposito di qualsiasi cosa in tv, e spesso anche sui giornali, non ne hanno la minima conoscenza diretta, e ripetono quasi meccanicamente quello che hanno sentito dire da altri.
    così si creano miti, e più spesso mostri.

  2. Non credi Corrado che ci sia una dicotomia nel tuo pensiero “fa una cosa buona questa sia per me in qualche modo meno buona: in sé è buona uguale, qualsiasi ne siano le motivazioni, pure le più ignobili.” Ritengo che le cose buone non abbiano mai moticazioni ignobili. Il Principe di Macchiavelli non sempre è applicabile alla politica di oggi. Ritornando al senso del tuo post: è vero stanno strumentalizzando la frase di Di Pietro. E’ una critica poltica e non un offesa. E’ solo una strumentalizzazione bipartizan. Non comprendo come mai si può criticare il Papa (offendere)per il suo Magistero e Napolitano deve essere intoccabile. I comunisti posson anche sforzarsi di cambiale abitus mentale, ma i vecchi (Napolitano è un vecchio comunista) hanno una loro impostazione che è molto diffiocile modicare.

  3. Entrambe sono vere e si acchiappano a vincenda.
    La stampa è malata perchè la gente ormai si è stancata delle loro bugie e la stampa è costretta a pubblicae le bugie di chi comanda perchè non c’è più nessuno che le dà credito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...