Intervallo

Aldo Maggi ha proposto ai dissidenti le dimissioni di Pasquale Calasso e la conseguente nomina di uno dei tre al suo posto. La mossa è chiara, indebolire il gruppo consentendo l’entrata in consiglio di suo nipote, che è primo dei non eletti. Questo gli consentirebbe di stare al riparo dalla mancanza dei numeri in consiglio comunale , potendo così contare su una maggioranza certa di undici consiglieri.

Almeno fino al prossimo mal di pancia.

Per il momento, però, i tre sembrano non sentirci. La mia impressione è che il sindaco difficilmente farà concessioni ulteriori, e cercherà di forzare la mano portando la proposta di bilancio di previsione in Consiglio Comunale.

Comunque, anche se questi momenti di fibrillazione accendono l’interesse degli appassionati, quando di un’amministrazione si parla solo per le sue capacità di sopravvivenza, il disastro è già avvenuto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...