Back to hell

Per oscuri motivi legati a socie lontane e sistemi di messagistica vari sono per un po’ costretto a convivere con Windows, per fortuna ancora xp.

Ragà, ma è un inferno!

ps prendetela come uno sfogo, questo msg non è commentabile.

Ci riprovano

Domenica prossima, 29 marzo, nuovo tentativo di ciclo-passeggiata.

Bilancio in arrivo

Pare che oggi venga approvato dalla Giunta Comunale il Bilancio di Previsione 2009, che dovrebbe essere discusso in Consiglio il prossimo 31 marzo.

Ovviamente si assisterà alla solita pantomima tipica dell’occasione: la minoranza protesterà per il pochissimo tempo avuto a disposizione per lo “studio delle carte” (e che studio!), e in più rimprovererà all’amministrazione il mancato rispetto dell’impegno a redigere il bilancio sociale (figurarsi! fessi loro che hanno abboccato all’esca di Ninì), oltre che il mancato rispetto del T.U. che prevede la diffusione dello schema di bilancio già nel settembre precedente, bla bla bla.

La maggioranza risponderà con l’incertezza della legge,o della sua interpretazione, in più condita da considerazioni antiberlusconiane sulle conseguenze delle misure catastrofiche messe a punto da Tremonti&co.

Avrebbero tutti una parte di ragione, se tutto non avesse ormai il sapore della recita di quart’ordine, per di più alla milionesima replica: mi chiedo se sono io  a prendere più nulla sul serio della politica,  o sono proprio LORO che ormai nemmeno si sforzano di far finta.

C’è emergenza ed emergenza

Un grande Leonardo:

Adesso forse possiamo dircelo senza scandalo: non sarebbe un Paese migliore, l’Italia, se portasse agli stranieri in attesa di giudizio lo stesso rispetto che offre ai cani rognosi che uccidono donne e bambini?

Ora, è normale che un uomo che stupra e uccide sia più odioso ai suoi simili di un animale selvaggio. Ma com’è che il signore che applaude il linciaggio del primo rumeno intravisto nel luogo di uno stupro è spesso lo stesso pronto a ribadire che l’animale assassino non va abbattuto ma capito, che è vittima di una politica dissennata che provoca il randagismo, e che quindi la colpa alla lunga tocca sempre all’uomo? Il che non è nemmeno sbagliato, in una prospettiva razionale; ma com’è che siete razionali solo quando vi toccano gli animali?

Perché bisogna sempre fare uno sforzo di capire l’animale, anche quando è rabbioso e ringhia? Perché uno sforzo simile non se lo meriterebbe anche lo straniero povero e non integrato? Forse che anche lui non è un po’ vittima di un sistema che non funziona, di circostanze sfavorevoli? No, lui no, lui è una bestia feroce. Va interrogato finché non lo ammette.

Ricordiamoci che nessuna delle due emergenze (randagismo e stupri) è un’emergenza vera: gli stupri non sono in aumento, e i cani italiani mordono meno di quelli svizzeri.

Tutto il mondo è paese

Un collega di Varese, particolarmente sensibile, mi segnala che su Panorama (pp. 50-51) un’inchiesta ci informa che molti parlamentari del Pd non versano la quota stabilita al partito.

(Ciwati)

L’importante è far vedere che ci sei /2

Carlo Vulpio, giornalista candidato con l’IdV alle prossime elezioni europee, ha scoperto anche lui il “caso Taranto”. Il che è cosa buona, visto che qui non è cambiato niente, e più se ne parla è meglio è.

Solo che, arrivando  due anni dopo qualcun altro, sarebbe stato meglio evitare un simile incipit:

Oggi vi raccontiamo una cosa che probabilmente, ancora per molto tempo, non leggerete su nessun giornale, che non ascolterete su nessuna televisione e su nessun canale radio.

(Dal blog di Antonio Di Pietro, via Gilioli)