Donne in politica 2

Un lucido articolo sulla scarsa presenza di donne in politica in Italia, soprattutto nei ruoli che contano, e una ferooce critica all’attuale “velinismo”, cioè alla cooptazione di donne che, senza alcuna preparazione particolare, vengono scelte unicamente per le loro doti estetiche.

E non l’ha scritto Conchita De Gregorio su L’Unità, ma Sofia Ventura, sul Webmagazine di Farefuturo, la fondazione presieduta da Gianfranco Fini.

Qui assistiamo ad una dirigenza di partito che fa uso dei bei volti e dei bei corpi di persone che con la politica non hanno molto a che fare, allo scopo di  proiettare una (falsa) immagine di freschezza e rinnovamento. Questo uso strumentale del corpo femminile, al quale naturalmente le protagoniste si prestano con estrema disinvoltura, denota uno scarso rispetto da un lato per quanti, uomini e donne, hanno conquistato uno spazio con le proprie capacità e il proprio lavoro, dall’altro per  le istituzioni e per la sovranità popolare che le legittima.

(via Luca De Biase)

Update: a Ballarò intanto hanno letto una pesantissima intervista di Veronica Lario sulla qualità delle presenze femminili sulle liste PdL, che così riassume:

“Ciarpame senza pudore”

Update 2: il nuovo leader del Pd, Gianfranco Fini,  per una volta si è fatto superare a sinistra…

Update 3: se avete stomaco, leggete qui. Qualche piccola perla:

Insomma, una trama di grande attualità. Torniamo a Berlusconi?
«Lo adoro. Gli faccio compagnia. Lui mi chiama, mi dice che ha qualche momento libero e io lo raggiungo. Resto ad ascoltarlo. Ed è questo che lui desidera da me. Poi, cantiamo assieme».

Noemi, quando la vedremo in politica, alle prossime regionali?
«No, preferisco candidarmi alla Camera, al parlamento. Ci penserà Papi Silvio».

Update 4: questo post potrebbe continuare all’infinito…

“Noi – ha detto il premier – vogliamo rinnovare la nostra classe politica con persone che siano colte, preparate e che garantiscano la loro presenza a tutte le votazioni e che magari non siano maleodoranti e malvestite come altri personaggi che circolano nelle aule parlamentari candidati da certi partiti”.

(da corriere.it, via manteblog)

Annunci

10 pensieri riguardo “Donne in politica 2”

  1. non so perché, ma ogni volta che sento parlare di politica italiano mi viene da vomitare, e questo non è qualunquismo o antipolitica… perché io non sono antipolitico, credo nella Politica, ma quella vera, non questa vetrina di condannati, mafiosi, piduisti, intrallazzatori, processati, putt**elle, libertini-bigotti e chi più ne ha più ne metta;
    per qualche esempio vedere le condidature europee dei partiti PDL e UDC…
    per quanto riguarda in particolare il PDL saranno elezioni al grido di: *chiù pili pi tutti*…

    del resto siamo in un Paese in cui la cultura e costume sociale vengono dettati da una oligarchia corrotta tramite i suoi potentissimi mezzi di formazione-informazione-propaganda… ed è giusto che mandiamo in Europa il meglio delle nostre scuderie in tal senso…
    se il loro proposito è quello di allontanare ancor più la gente dalla politica per disgusto, per poi farsi indisturbati i cavoli propri.. ci stanno riuscendo, anzi, ci sono riusciti!!
    a proposito dimenticavo: vaffanculo!!!

  2. comunque lo sapevo da mo che le comuniste puzzano: si sbracciano sempre alle manifestazioni con quelle bandierone rosse che le ascelle a fine giornata sono atomiche.
    invece le pdlelline sono sempre fresche e sanno di calendula, e girano per le strade solo di sera.

    vuoi mettere?

  3. Ho sempre pensato che la sig.ra Veronica potesse essere l’unica a poter infastidire il nanetto. Non tanto sul piano politico (però se si candidasse contro di lui, dopo una separazione, ne vedremmo delle belle), quanto dal punto di vista dei suoi comportamenti un pò… così. E si capisce benissimo che qui è in grande difficoltà, avendo commesso un errore clamoroso. Ha affermato, stizzito, che “La signora è influenzata dalla stampa di sinistra”. Ma può essere davvero che la ritenga tanto scema e influenzabile ?
    Dai Silvio, a tutti piace la f…a, e in fondo sei simpatico. Quelli che mi preoccupano sono i tuoi abbagliati elettori…

    P.S.
    La storia di Noemi è esilarante. Ha sul tavolo i cd di Mariano Apicella con le canzoni che lei canta con papi «quando vado a trovarlo a Roma o a Milano, perché mica può venire sempre lui qui, con tutte le cose che ha da fare». Anche lei ha molto da fare: «Innanzitutto la scuola: studio grafica pubblicitaria», e corre a prendere un libro sul simbolo del Pdl, regalo di papi con tanto di dedica: «Alla mia piccola Noemi, alla mia piccola grafica pubblicitaria dal suo papino putativo».

    E Veronica filava….filava la lana…..

  4. veronica? pure io ero tanto ingenua da apprezzarla, ma alla fine è peggio di tutte perché se ne sta lì, nell’ombra, ogni tanto scrive una lettera, sbotta in un lamento, ma non si smuove dalla sua posizione. vuole uccidere l’imperatore nel talamo? non credo. vuole solo tirare di più la corda. per me uan donna che subisce l’umiliazione di un tale consorte non ha dignità

  5. Penso anch’io che le le esternazioni di Veronica mi sanno tanto di donna frustrata che aspetta la mossa falsa dell’imperatore per mollarlo con la speranza di difendere la sua dignità e quindi trarne il maggior beneficio economico. Non si spiega diversamente. Mi chiedo se lei ci fa o è. Possibile che non riesce a parlare direttamente con il padre dei suoi figli, fosse anche per telefono? Ma non è che tutto è organizzazo con Silvio ed in questo modo hanno colpito nel segno? (la sinistra). Pesce di fine Aprile. Le veline non ci sono nelle liste per le Europee e la diciottenne napoletana è una millantatrice, meno intelligente delle prime.

  6. dopo l’annuncio di divorzio devo ritrattare. soprattutto non sono per niente d’accordo con nonno franco. Mr. B. è una figura quantomeno imbarazzante, e le veline c’erano eccome!
    Soldi non ne avrà di più divorziando, forse di meno,e inoltre sta subendo un attacco talmente volgare dalla stampa amica del governo che trovo difficile pensare che sia tutto uno scherzo di cui lei è complice. e da donna non posso che esserle solidale

  7. Non rinnego la prima parte del mio intervento. I fatti privati si risolvono tra le mura domestiche o se costretti davanti un giudice. Ognuno, però può fare le sue considerazioni a proposito.
    La seconda parte prefigurava un’ipotesi.
    Se, cmq, il comportamento dell’Imperatore corrisponde a ciò che ci viene comunicato dai mass media, devo pensare che Sivio è uscito fuor di testa, nel vero senso dell termine:……. è malato!!.
    C’è da chiedersi se è o meno una coincidenza che le esternazioni di Veronica avvengano sempre durante una campagna elettorale.

  8. non so perché, ma ogni volta che sento parlare di politica italiano mi viene da vomitare,non so perche’ ma ogni volta che sento parlre i politici!!!! savesi mi viene da vomitare!sara’ per l’assenza delle fogne?!!!!!! il resto l’ho dimenticato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...