Piccola postilla al breve commento sulle elezioni

Io al posto di Franceschini ci sarei andato un filino più cauto con le dichiarazioni, visto che alle amministrative è un bagno di sangue.

13 pensieri riguardo “Piccola postilla al breve commento sulle elezioni”

  1. Questa volta era prevedibile che succedesse questo, l’anomalia erano state le precedenti amministrative dove in posti a chiara maggioranza di centrodestra vinceva il centrosinistra. Questa volta la Lega ha imparato la lezione e non ha corso da sola da nessuna parte, si è sempre alleata al pdl. Adesso è più credibile, prima era il miracolo dell’autogol bossiano.
    Adesso la Lega è fortissima.
    Quello che io non capirò mai è il motivo per cui un’elettore del sud vota dei partiti alleati con un partito che si chiama lega NORD !!! e che fa chiaramente gli interessi del nord e che governa anche con voti che il sud da ai suoi alleati.
    Ad esempio il ministro dell’agricoltura è un leghista che si batte per le quote latte, giustamente, perchè riguarda i suoi elettori, e non certo per ciò che riguarda gli agricoltori del sud. Ora perchè mai un agricoltore del sud dovrebbe votare un governo in cui il ministro dell’agricoltura è un leghista ?
    Perchè è uno sprovveduto, perchè è un autolesionista ? perchè è un coglione ?
    Qualcuno me lo spighi per favore.

  2. Caro Franco,
    perchè un elettore di Sava dovrebbe votare un partito che organzza un dibattito con l’ex assessore regionale della Puglia, Dott. Prof. Avv. Rocco Palese, senza aver detto a costui che Sava poggia sulla merda sedimentata da secoli di cacate nello stesso posto ed è immersa nel piscio di generazioni ex secula seculorum?
    Eppure è accaduto!

    Non credo più nel suffraggio universale.

    Bisogna istituire la patente di voto. Tutti a 18 anni possono poter votare ma devono fare un esame, capire l’importanza che il loro voto ha sulla loro ed altrui vita e su quelle delle generazioni future.

    Bush venne eletto la prima volta con uno scarto di appena ducento voto in california. Il voto di queste pochge persone ha condizonato la politica americana e dunque del mondo per ben otto anni. Quanti morti si srebbero potui rispariare se quel pazzo sanguinario non fosse stato eletto!

    Da noi mi hanno detto (ma spero vivamente che non sia vero) che addirittura si baratta il voto con un posto di lavoro al Comune!

    Se così fosse a Sava ci sarbe più merda sopra che sotto!

  3. riflessioni a caldo in risposta a saracino mimmo:
    “Bisogna istituire la patente di voto. Tutti a 18 anni possono poter votare ma devono fare un esame, capire l’importanza che il loro voto ha sulla loro ed altrui vita e su quelle delle generazioni future”
    Questa la trovo una considerazione davvero opportuna, insieme a senso civico e alla circolazione stradale: un conoscente di appena 18 anni,figlio di professionisti che so per certo sono di sinistra ed attivisti della cgil tornando a casa ha detto candidamente al papà che non ricordandosi “chi doveva mettere” alle europee si è messo a leggere e l’unico che conosceva era berlusconi, grazie alla potenza mediatica e alla immaturità e ignoranza che i nostri poltitici vogliono sempre più “inculturale” negli elettori… riuscendoci egregiamente per giunta!

    poi “Da noi mi hanno detto (ma spero vivamente che non sia vero) che addirittura si baratta il voto con un posto di lavoro al Comune!
    Se così fosse a Sava ci sarbe più merda sopra che sotto!”

    …ma, mimmo, è una battuta o fai finta di non sapere: che io sappia succede alla maggioranza dei giovani che si illudono che il mondo va a forza di favori politici e non credono nei loro meriti (forse perchè a ragione non ne hanno) e non riescono a guaradare al di là del piccolo orticello familiare e paesano per cui anche tante palesi contraddizioni della vita civile e politica non riescono proprio a coglierle!

    buona giornata a tutti

  4. Il voto di convenienza, il voto di scambio è sempre esistito e sempre esisterà ed anche se non lo condivido posso anche capirlo.
    Torno a dire che quello che non capisco è il voto della cog…dabbenaggine, non capisco perchè l’agenda politica in italia, che interessa tutti nord e sud, la debba dettare un partito del 10% che ha scritto in chiare lettere sul suo simbolo la parola NORD e lo ripete in ogni occasione che si batte per il NORD, che roma è ladrona, che il sud è parassita.
    A parte gli interessati alle poltrone ai posti di lavoro ai favori ecc. la maggioranza degli elettori del sud che hanno plebiscitato il pdl, non capisce questa cosa elementare ?
    Una formazione ad ispirazione localistica deve rimanere in quell’ambito, può governare le amministrazioni locali delle sue zone ma non tutta l’Italia.
    Che patente dobbiamo dare alle persone che non vivono nelle valli padane e favoriscono questa cosa ?

  5. La penso perfettamente come Franco sul troppo peso leghista e sulla cogl..aggine dei poveri meridionali, che purtroppo ancora non hanno perso la secolare attitudine ad essere sfruttati e dominati…
    ma credo che sia più ignoranza, se no come spiegare che ci riteniamo furbi e poi votiamo (anzi, votano) un governo che difende le quote latte e che quando è a corto di soldi mette mano allegramente ai fondi FAS per il SUD, con il beneplacito di quell’altro cogl… di Fitto, che forse non ha capito di essere stato eletto al Sud..

    e ora vorrei dire anche 2 parole sulla questione del voto provinciale:
    1. Sava purtoppo non avrà mai un suo rappresentante alla provincia, e ne avrebbe moooolto bisogno (di qualunque colore, per carità… meglio che niente!!)
    2. possibile che un partito che prende 100 alle europee, lo stesso giorno alle provinciali prenda circa la metà dei voti? come ve lo spiegate?
    io ho due spiegazioni:
    MICROFAVORI immediati (elargizione di banconote, di ricariche telefoniche, di buste della spesa, della possibiltà di fare i rappr.di lista, etc. etc.)
    MACROPROMESSE a medio e lungo termine, sempre disattese, ma sempre invitanti (se vado lì non ti preoccupare, ti faccio avere un cocoprò, o un incaricuccio al comune o alla provincia… lassa fà a ddiu)
    E’ logico che faccia rabbiA che noi onesti, che giochiamo di fioretto dove gli altri giocano di clava… prenderemo sempre legnate in faccia, ma sinceramente dobbiamo resistere e non piegarci a queste logiche di merd.. (per usare un eufemismo)
    dobbiamo NOI cambiare questa politica e non farci assorbire da essa:

    MEGLIO PERDERE CON 100 VOTI ONESTI CHE VINCERE CON 1000 COMPRATI E SCIACALLATI PRENDENDO PER IL CULO LA GENTE BISOGNOSA

  6. cercate di smetterla col partito degli onesti ,NON VI CREDE NESSUNO ,cercate di smetterla col PARTITO …COMITATO PER LA FOGNA…. IDV! , uno perche’ sulla onesta di ciascuno devono essere gli altri a decidere, due perche’ il tentativo di guadagnare consensi sbandierando il problema fogna E’ FALLITO .intendiamoci il problema fogna esiste ed e’ gravissimo ma il vs modo di utilizzarlo a fini politici e’ stato pessimo e giustamente perdente.

  7. Nell’era della globalizzazione esistono purtroppo persone che denigrano e definiscono c…ni elettori meridionali (pochi) che votano per la lega, cui, però, viene l’orticaria quando il governo legifera sulla limitazione dell’immigrazione (più delle volte clandestina), chiamndo razzista il Centro Destra. La Lega è un partito radicato sul territorio, che chiaramente, e mi sembra pure logico, cerca di curare gli interessi dei settentrionali, ma legifera in parlamento nell’intersse degli Italiani. La questione delle quote latte è un problema che interssa anche le regioni meridionali come la Campania e la stessa Puglia. La lega, attraverso il suo ministro all’agricoltura ha fatto si che si inibisse la produzione di vino rosè miscelando il rosso con il bianco. Eppure è un problema che interessa il sud ecc….Forse anche questo è razzismo di campanile.
    Detto questo, ha ragione sasà, quando fa le sue considerazioni sui vs argomenti.
    Il voto di scambio esiste e Mimmo fa la parte dell’ingenuo. Lo sappiamo tutti che molti lavori esternalizzati vengono affidati alle cooperative sociali che sono tutti riconducibili a Bruno D’Oria e quindi al PD. Penso alle mense (pessimo servizio), penso alla pulizia degli uffici comunali (prossimo appalto aggiudicato), penso alla gestione dell’asilo nido ecc. senza trasurare il servizio degli operatori ecologici a termine, gestiti dall’ufficio e relativo assessore all’Ecologia riconducibili sempre al PD.
    I voti si raccolgono anche così.
    Se Palese, caro Mimmo, per il dibattito sulla Sanità non fù messo al corrente sul problema fogna, è colpa di vecchi politici locali savesi, che pensano solo a misurarsi tra di loro stessi, pensando al proprio orticello dimenticandosi dei problemi reali.
    Gianni C. scrive:
    1)”possibile che un partito che prende 100 alle europee, lo stesso giorno alle provinciali prenda circa la metà dei voti? come ve lo spiegate?”.
    Il voto alla Europee è un voto politico e qunidi per Di Pietro per quanto riguarda l’IDV. Alle Provinciali, oltre il fenomeno, deprecabile che tu lamenti, e da prendere in considerazione il carisma del candidato scelto: evidentemente vi è stato un errore di valutazione nella scelta della candidatura. Cmq il valore elettorale dell’IDV a Sava e quindi del comitato fogna è quello.
    2)”Sava purtoppo non avrà mai un suo rappresentante alla provincia, e ne avrebbe moooolto bisogno (di qualunque colore, per carità… meglio che niente!!)”. Caro Gianni e cari Savesi di Sinistra è un occasione d’oro: abbandonate le vs posizioni politiche e al ballottaggio votate per il presidente Rana contribuedo alla sua vittoria: avremo come consigliere la sig.ra De Carlo, che , come ho già scritto in un altro post, era l’unica candidata presentabile.
    SAVESI VOTATE IL PRESIDENTE RANA ED AVREMO UN CONSIGLIERE PROVINCIALE SAVESE: MARIA DE CARLO.

  8. Nonno franco, nell’aprile 2006 il tuo idolo cosi sentenziò: “Ho troppa stima dell’intelligenza degli italiani per pensare che ci siano in giro così tanti coglioni che possano votare contro i propri interessi”. riferendosi ovviamente agli elettori della sua parte avversa. Quindi, lo dice lui e non lo possiamo dire noi ? Anzi, dirò di più: i meridionali che col loro voto facoriscono alleanze di governo che si ritorcono contro i loro interessi sono coglioni atrofizzati, perchè quelli normali un pò di vitalità ce l’hanno ancora. La gente del Sud, comunque, sta iniziando a capire. Tardi e lentamente, ma si sta svegliando dall’illusione. L’astensione spiega anche questo.

    P.S.
    Rana ? Mai sia !! La De Carlo ? Mai mai sia !

  9. x sasa’: sarei tentato a non risponderti neanche.. visto che è chiaro ed evidente il tuo intento provocatorio, e non mi va peraltro di giocare al tuo gioco e alzare i toni in uno spazio che ospita gentilmente le nostre opinioni, ma non è nostro!
    ma una cosa te la devo dire:
    mi reputo Onesto (senza che me lo debba confermare tu!) e il mio partito (che si è capito, IDV) è Onesto perché non abbiamo speso un solo cent per racimolare il voto di nessuno, anzi ti dirò di più: abbiamo anche messo alla porta gente che ci corteggiava offrendoci in dote pacchetti di voti comprati in vari modi…
    il vento sta cambiando caro sasa’: a livello nazionale IDV comincia a raccogliere i frutti di una forte coerenza morale, a livello locale la cosa è più ardua ma i circa 500 voti presi alle provinciali (100 era un numero indicativo ovviamente) ci fanno ben sperare perché ti ripeto sono voti di fiducia e non di interesse (ci vuole molta pazienza, ma cambieremo questo modo di concepire la politica)

    e poi smettila tu (e quelli che la pensano come te) di tirare fuori il problema della fogna, visto che non c’entra niente in questa sede… non è stato usato per nessun fine (non pensi che sarebbe stata creata una lista civica se qualcuno avesse voluto strumentalizzarlo???)
    se pensi che noi del comitato ci impegniamo per 3 anni allo scopo di racimolare qualche voto in vista di un voto amministrativo, sottovaluti la nostra intelligenza… per una campagna elettorale basta 1 mese e non 3 anni… non varrebbe il gioco per la candela, direi… e poi nel comitato non siamo tutti dell’IDV
    …tra l’altro se vogliamo essere precisi la provincia non ha nessuna competenza in questione di fogna: le decisioni spettano tutte alla Regione e ai Comuni

    concludo risp a Franco che dice: “Il voto di scambio esiste e Mimmo fa la parte dell’ingenuo… I voti si raccolgono anche così.”
    Avviso tutti che è molto pericoloso assuesfarsi a questo malcostume:
    QUELLO CHE DICIAMO NOI ALLA GENTE (IN MODO FORSE NON ANCORA MOLTO INCISIVO) E’ QUESTO (te lo dico in modo semplice per essere più incisivo):

    “SE MI VOTI NON PROMETTO UN POSTO DI LAVORO A TE O A TUO/A FIGLIO/A, PERCHE’ SE FACCIO POLITICA LA FACCIO PER TUTTI E NON SOLO PER TE CHE MI HAI VOTATO,
    STA’ TRANQUILLO CHE SE GOVERNIAMO BENE PER TUTTA LA COLLETTIVITA’ (E NON SOLO PER DARE UN CONTENTINO A TE…) ALLA FINE LO SVILUPPO CHE NE RISULTERA’ PORTERA’ UN BENESSERE PIU’ DISTRIBUITO E PIU’ DURATURO, E IL POSTO DI LAVORO PER TUO FIGLIO VERRA’ DA SE’!!!”

    lo so che è difficile da capire una logica del genere, perché la gente non la concepisce e i politici non la promuovono, ma se non altro ci proviamo (e dovrebbero provarci anche gli altri), se poi non ci riusciremo… pazienza, forse molleremo o forse no, un lavoro da fare ce l’abbiamo tutti… ma almeno riusciremo a guardarci nello specchio la mattina quaando ci alziamo!

  10. Caro Argo, premetto che non ho idoli di nessun genere ma non mi piace neanche demoniziare odiasamente le persone. Sei libero di votare come ti pare; come persona ritengo la De Carlo persona rispettabilissima e per di ppiù savese:i non ci lamentiamo se alla Provincia non andrà nessun savese; sarebbe anche colpa tua.
    Gianni non mi sono assolurtamente assuefatto al pensiero del malcostume, non solo a parole ma anche con atti (denuncie) che purtroppo sono andati a vuoto. Alla mia frase del post precedente aggiungo “purtroppo”.

  11. Vedi Sasà,
    la De Carlo è persone per bene ed anche coerernte (non come altri, vedi De caltaldo, Lomartire) cone le sue idee, come lo è pure il collega Iaia e tanti altrri del campo avverso.

    Ma quando si hanno idee sbaliate, come sono ora quelle del centro destra (l’ultima, indigereibile, è la definitiva impunità per alcuni tipi di reati, quafda caso quelli in cui si precdee contro il primer e l’agravneteo di altri reati, quada cosao quelli su cui si è creato uin arifemclae ammerne sociale).. dicevo… quando si hano idee sbaglate la coerenza non è un virtù. Anzi. è un aggravante perchè rende le conseguneze dell’errore ancora più devestanti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...