Grandi manovre

Venerdì scorso doveva esserci il grande chiarimento all’interno della locale direzione del Pd sulla questione dell’allargamento della maggioranza a IoSud, riunione poi spostata alle 18 e 30 di ieri pomeriggio.
Solo che alle alle 18 e 25, quando in parecchi erano già in sezione, è arrivato un sms ai presenti che annunciava che, a causa di imprevisti e inderogabili impegni (ma di chi?), la riunione era nuovamente rimandata, stavolta a data da destinarsi. Nel frattempo però, viene annunciato l’azzeramento della giunta, e ci si chiede chi è che dovrebbe fare spazio ai due assessori chiesti dalla formazione della Poli Bortone per entrare in giunta. Ovviamente, è opinione unanime che ciò debba avvenire a spese del PD, che in maggioranza è rappresentato dal sindaco Maggi e da quattro assessori, fra cui il vice-sindaco, e dal presidente del consiglio comunale. Solo che, fermi restando sindaco e vice, il cerino rimarrebbe fra Carmela Serio, Ivano De Cataldo e Pasquale Calasso. In questo contesto s’inserisce poi il tesseramento in vista del congresso di ottobre, che ha raggiunto circa 350 tessere proprio grazie all’obiettivo delle opposte fazioni di “conquistare” il partito.
Lo dico in anticipo: le tessere fatte solo per il congresso da gente che rappresenta solo se stessa, e per un giorno solo, distruggono il partito.

Annunci

5 pensieri riguardo “Grandi manovre”

  1. Nel 1947 ci fu una commissione parlamentare incaricata ad indagare su gerarchi, Prefetti, alti funzionari fascisti circa illeciti arricchimenti negli anni del Ventennio. La commissione parlamentare era presieduta dal comunista Umberto Terracini. Vennero inquisiti 5005 fra gerarchi, alti funzionari, Prefetti che avevano svolto attività nel corso dell’infausto regime. Dopo mesi e mesi di indagini non uno solo degli inquisiti risultò penalmente perseguibile.

    Con questo, ovviamente, non si vuole riabilitare il fascismo, ma il valore dell’IDEOLOGIA che contiene l’uomo dalla voluttà e dalla preversione dell’egoismo umano.

    Provate ad andare in moto (ma anche con un semplice bicicletta) guardando appena appena davanti alla Vs ruota. Cadrete alla minima curva. Ma se alzaste gli occhi, riuscireste a superare le evoluzioni della strada ed andare dritti per la vostra meta.

    Ecco… fare politica avendo un’alta mira è quello che distigue gli uomini al servizio della Politica da quelli che invece si servono della politica. Ma per essere del primo gruppo occorre avere un alto spirito di sacrificio e questo “spirtio di sacrificio” può darlo solo l’IDEOLOGIA. Diversamente continueremo a sbrodolarci come Don Antonio con l’anguria.

    Oggi vi son due soli Partiti che sono dicharatamente ideologici: la Lega e l’IdV. Solo coloro che vi militano hanno energie morali per prendere secchiello e paletta ed iniziare a svuotare il mare di merda da cui siamo inondati.

  2. La prima parte è apprezzabile. L’ultimo capoverso è la cosa più assurda che tu potessi scrivere. Cosa c’entra Di Pietro e Bossi con l’ideologia???Gli uomini delegati a prendere secchiello e paletta non stanno in quei partiti che tu nomini. Sono nel partito del Bene Comune che è trasversale a tutte le sigle e caz..te varie. Cmq il tuo concetto di democrazia mi lascia un po perplesso; sa molto di regime.

  3. Vedi… è vero che i diamanti si possono trovare anche nel letame… è indubbio… ma certamente è più facile trovarli in una miniera!

    Ora.. è vero che gli uomni di buona volontà sono trasversali fra i partiti… ma è indubbio che si trovino in numenro maggiore in quei partiti che hanno fatto dell’onestà una loro bandiera! (parlo con cognizione di causa; ho personalmente svolto indagini sui canditati locali dell’IdV)

    Circa il mio concetto di democrazia.. Ti confesso che hai ragione. Non è comune.

    Fosse per me non darei a tutti il diritto di voto ma solo la possibilità di esercitare il dirito di voto, previo supemanto di un esame.

    In una altro post Corrado si lamnetva del fatto che non vi fossero esdami da superare per divenire genitori. Eppure il male che al massimo si può fare è verso un solo individuo al massimo due (i figli minori)… ma chi si vende il voto oppure vota senza essersi completamente informato, danneggia un numero infinitamente maggiore di persone!

    Dunque perchè non instituire la patete di voto?

    Tutti potranno votare purchè non abbiano commesso reati di nessun tipo o che abbiano in qualche modo benficiato dell’esito di reati commessi da altri (per averne tratto oppprutinità di alcun titpo: vedesi figli di Riina, lauretaosi con i soldi lorid di sagnue, Ciacimino Junior, etc) e siano consapevoli dell’importanza di ciò che fanno ( e ciò a prescindersi del partito che votano)!

  4. gli uomni di buona volontà sono trasversali fra i partiti… ma è indubbio che si trovino in numenro maggiore in quei partiti che hanno fatto dell’onestà una loro bandiera! (parlo con cognizione di causa; ho personalmente svolto indagini sui canditati locali dell’IdV)

    e scusami quale e’ stato il risultato …?????????????????????

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...