Tira una brutta aria

Fai le domande “sbagliate” e in tre giorni hai già la polizia a casa.

Quando vuole, la giustizia è veloce. Siamo Dario e Alessandro, due cittadini che si interessano alla politica. Vorremmo raccontare quel che può accadere oggi in Italia a chi osi fare una domanda a un parlamentare.

Un nostro dipendente, come dice Beppe Grillo. In questo caso l’onorevole avvocato professore Gaetano Pecorella.

Annunci

51 thoughts on “Tira una brutta aria”

  1. Pecorella sbaglia e il suo comportamento è molto discutibile. Tra l’altro non capisco come mai lui sia stato nominato Presidente della Commissione d’inchiesta sul ciclo dei rifiuti, settore sensibile dal punto di vista della criminalità organizzata (mafia). D’altro canto è un suo diritto denunciare chi, a suo parere, lo calunnia. Il comportamento del magistrato è anomalo ed è questo da stigmatizzare. Questo caso non si può, però, ricondurre alla presunta “mancanza di libertà di stampa”. E’ un fatto isolato che inerisce il comportamento individuale.
    Secondo me non c’ è mai stata libertà di informazione quanto ora. La stampa per un buon 80% si ritiene libera di scrivere quanto e come vuole su Berlusconi, tra l’altro come persona e non come politico; la Rai , sevizio pubblico, con Santoro, Dandini, Fazio, Floris si assicurano contratti favolosi per poter parlare male di Berlusconi. Se questo è bavaglio!!!!! c’è un vago sospetto che vengano rifocillati anche da Murdoch.
    Leggo che questa sera ci sarà la D’Addario ad Anno zero (termine quanto mai azzeccato vista la pochezza degli argomenti). Essendo una escort (prima si chiamavano con più appropriatezza), Santoro merita essere considerato un protettore (maiaccia) che sfrutta il mestiere più antico; si comporta da “maitresse” in un “casino” dove si dicono solo ca….te. Temo che fra non molto ci ritroveremo la D’addario in parlamento, magari nella lista dell’IdV. Tutto cio’ in ossequio alla libertà di informazione.
    Santoro & C, pensano che Berlusconi faccia la fine che fece Leone per colpa della Cederna. Sbagliano perché Belusconi è fatto di un’altra pasta.
    Il Governo si deve criticare su fatti reali ed è quello che interessa al cittadino, cui piace , anche, trastullarsi con le santorate e le travagliate.

  2. Veramente caro Nonno Franco la D’Addario l’ha già candidata qualcuno del centro-destra, non ricordo chi. Se vuoi fatti reali e documentati sull’informazione italiana leggi l’articolo di D’Avanzo sulla Repubblica di oggi, ripeto fatti documentati non inventati.

  3. Il giornalista di punta della Repubblica considera che l’80% degli italiani sono “meno” istruiti”, senza tener presente che non sono stupidi. Le battaglie di D’avanzo, Santoro, Fazio, Dandini, Travaglio, non interessano al popolo italiano cui interessa una vita più dignitosa, più fiducia nel futuro, la sicurezza sociale, più diritti rispettati dal Servizio pubblico, una magistratura più efficiente, una scuola più pluralista, più sicurezza nel lavoro, meno disoccupazione ed inoccupazione, più sanità e meno malasanità; della D’addario prostituta e delle eventuali scappatelle del single Berlusconi non le pò fregà de meno. Se i giornalisti su nominati (80% del media)non sanno dare le informazioni , che interessano i “meno istruiti” cambiassero mestiere. Noi contribuenti rispermieremmo.

  4. evidentemente non vuoi capire o fai finta. I giornalisti che citi tu non conducono telegiornali che rappresentano l’80 % dell’informazione dei “meno istruiti” che non significa che sono stupidi (questo lo dici tu) ma che sono andati meno a scuola. Quell’80% avrebbe diritto ad una informazione libera e completa oltre a tuttto il resto, non credi ?

  5. L’informazione “libera e completa” non è quella che a te piacerebbe. Quello che dici sulle persone meno istruite l’ho già detto io. Non sei originale. Ripeto alle persone meno istruite non interessa quel tipo di informazioni. Stop!!!

    P.S. che pena Emiliano!!!!!

  6. Nonno Franco, puntualmente dimostri di vivere in un mondo tutto tuo e molto caro ai berluscones : la mistificazione costante dei fatti raccontati. Capisco che dia fastidio commentare un quadro desolante e descrivere la pochezza soprattutto istituzionale di questo presidente ma la realtà è questa. L’opinione pubblica (i bene informati erano già al corrente) ha dovuto attendere la puntata di giovedì per capire soprattutto una cosa: è più dignitosa una escort che ha il coraggio di dire quelle cose piuttosto che un uomo che sfugge costantemente alla responsabilità delle proprie azioni (a proposito, le cose si stanno complicando. Appena saranno pubblicate le intercettazioni di Bari ne vedremo delle belle….) . Ormai non incanta più nessuno, persino la sua corte dei miracoli sente il terreno smottare sotto i piedi e stupisce che gente ostinata come te consideri tutto questo un gossip o argomenti di basso rilievo. Ma di cosa dobbiamo parlare ? Delle azioni di questo governo ? Dei fondi Fas scippati al sud ? Dei tagli alla scuola ? Delle azioni criminali di respingimento di gente in fuga ? Di un ministro (il famoso energumeno tascabile) che parla di “elite di m.e.r.d.a e di sinistra che è meglio che si ammazzi? Ma questi sono i professori universitari che insegnano usando quei termini ?
    Senti a me: non sei obbligato a vedere Santoro o a leggere Repubblica. Se non ti piacciono usa il telecomando, leggi altro. Ci sarà sempre Fede su Rete4, Feltri e il suo Giornale(tto) e Minchiolini su Rai1 a trastullarti col gossip dal Regno Unito (lo zio della fidanzata del principe pare sia alcolista. Lo sapevi ?)

  7. Nel servizio pubblico bisogna parlare di tutte le cose che il governo ha fatto bene (se li ha fatte), di tutte lecose che ha fatto male (se le ha fatte), di tutto quello che avrebbe dovuto e dovrebbe fare. Nin ti pare Argo che al “popolino “italiano interessi più questo?

    Se poi il comportamento personale di Berlusconi non è stato edificante e inerisce l’immagine pubblica, questo lo accerterà e lo sta accertando la magistratura. Ed il Cittadino deciderà. Il moralismo non mi è mai piaciuto. Anche perchè “chi è senza peccato scagli la prima pietra”. Anche il presidente della Repubblica , il primo ministro, sono uomini.

    Certamente io continuerò a vedere Anno Zero, come continuerò a vedere Porta a Porta, Ballarò, e quant’altro (Fede non l’ho mai visto non fosse altro che i miei orari non coincidono), senza, per questo, essere annoverato tra gli ascoltatori pro Santoro. Continuerò a leggere on line la Repubblica, Il giornale, l’Avvenire, Corsera. Il telecomando lo si deve usare, per le reti pubbliche, solo per scegliere il genere di trasmissione, film, piuttosto che programmi culturali o sport, o intrattenimento, senza dovere essere costretto a scartare una o più delle tre reti , perchè, magari, trattano argomenti che nulla hanno a che vedere con la vera informazione o comunque bipartizan, e magari foriere di maleducazione, odio, insegnamenti amorali. Questo si può fare per le reti commerciali per le quali non si paga il canone. Il gossip fine a se sesso lo vado a vedere su Italia 1 o su settimanali o quotidiani.

    P.s. A proposito dell’energumeno tascabile (sono con lui solidale, visto che non ho la statura di Corrado), ce ne fossero ministri così!!!! Vi danno molto fastidio i Brunetta e la Germini (offesa da un vero energumeno, il prof. Odifreddi ).

  8. Clara, forse non c’ e bisogno di avere una laurea o frequentare degli stage per sapere quello che ironicamicamente mi accrediti. Il normale cittadino che non è stato plasmato a scuola da professori con ideologie che dire di sinistra sarebbe un eufemismo, (magari perchè non l’ha frequentata) sa “cosa vuole e pensa il popolo italiano. punto, due punti e pure punto e virgola” sa anche ” come dovrebbero essere scritti i giornali e come dovrebbe essere fatta la televisione”.
    Scendete dalla cattedra!!!!

  9. ma sei tu che ti metti in cattedra e lo fai che un’arroganza che non ammette repliche. è impossibile argomentare con te perché non fai che rispondere “io so, voi non sapete”. non resta che prenderti (bonariamente) in giro

  10. Per il solo fatto che la “ministra” abbia detto nel discorso inaugurale dell’anno scolastico “i carceri” anzichè “le carceri” dico che un capello di Odifreddi vale tutta la statura della Gelmini. Avercene di professoroni cosi nelle università… logica matematica e ateismo gratis.

  11. Non direi gratis, a volte si ha il sospetto che il porsi in un certo modo in tv diventi un mestiere in quanto chiamato spesso come ospite (pagato). Odifreddi sarà pure uno scienzato, ma non ha il diritto di offendere con la sua supponenza e con la sua sufficienza dell’Homo ridens.

  12. ma su’ noi abbiamo la maestrina e il dio del fuoco ,bravi ,colti… hanno studiato ,e di sx il che’ non guasta ,tutti li lodano, tutti li cercano, pendiamo dalle loro labbra e ogni giorno i loro scritti ci indicano la VIA… cosa vogliamo di piu’?un capello di ODIFREDDI? . siete la solita solfa ,col dito indice alzato (il pugno e’ passato di moda!!!) a giudicare i buoni e i cattivi incapaci di governare ma abilissimi a sparlare ,siete la palla al piede del paese, inutili ma purtroppo numerosi .

  13. forse la mia ironia a buon mercato era fuori luogo, mi dispiace se è stata fraintesa, ma rimango ancora stupita dai livelli di degenerazione ai quali possono arrivare i commenti di un blog.
    intanto chiarisco una cosa: la mia frase “punto, punto e virgola” ecc. non era sarcasmo sulla punteggiatura o la sintassi di nonno franco, ma sulla forma perentoria con cui esprime il suo pensiero: punto. stop. punti esclamativi enfatici.
    come a dire: ho ragione, non ascolto repliche.
    ogni opinione è lecita, ma una predisposizione all’ascolto è sempre gradita.
    cmq colpa mia se quello che ho scritto è stato interpretato diversamente.
    sasà poi rimprovera alla sinistra di essere fatta da gente cche sa solo giudicare e per di più inutile, esprimendo così quello che mi pare essere un giudizio (ma forse mi sbaglio).
    perché non replicate ad argo (a me non c’è bisogno, sto solo sproloquiando di forma) invece di dirgli “non capisci” o “palla al piede”.
    perché non ci spiegate, non argomentate, visto che non capiamo?
    perché vi mostrate sprezzanti verso lauree e cultura?
    non mi pare che qui nessuno abbia dato a abbia inteso dare dell’ignorante a nessun altro. io ho già spiegato che non intendevo.
    io rispetto ogni opinione e sono disposta a discutere con chiunque, purché non pretenda di possedere una verità ultima che gli altri non sono in grado di capire, perché allora non mi resta che sfottere.
    e purché non cominci con insulti e le solite frasi fatte, perché allora dovrebbe essere solo ignorata.
    non l’ho fatto stavolta, lo farò senz’altro d’ora in poi, per quel poco (o nulla) che può significare

  14. ARGO e ‘irrecuperabbile ,e’ buono per far prendere voti a BERLUSCONI e ad aumentare gli appartamenti di DI PIETRO !argomentare? di cosa vorrebbe parlare della liberta’ di parola o di stampa, ma lei non lo sa’ che in italia c’e’ la ghestapo e ci sono i treni zeppi di compagni che vanno in POLONIA,in ITALIA c’e’ anche TRAVAGLIO ,SANTORO, ma stanno in carcere non possono piu’ lavorare e non hanno piu’ un contratto milionario poi non c’e’ piu’ liberta’ di manifestare e’ stata abolita i blog tra un po’ saranno chiusi si potra’ scrivere solo se si ha la tessera del PD(L) e non hai votato per FRANCESCHINI eppoi d’ora in poi non si dice piu’ “le carceri” ma ” i carceri”! ed ora la prego ARGOMENTI e non dimentichi la D’ADDARIO!

  15. non vorrei dire sempre le solite cose, ma secondo me, siccome di gente più competente e meno mediocre della Gelmini ne è pieno il paese, anche nel cdx (così come anche della Carfagna, che le pari opportunità non sa nemmeno dove sono di casa..), allora in molti (insieme ad Odifreddi) ci chiediamo da un bel po’ qual è quel qualcosa in più rispetto agli altri che le 2 ministre hanno per essere legittimate nel loro ruolo…

  16. Già leggendoti dopo la terza parola ho capito quanto tu sia più “irrecuperabile” di me, ma solo con una b in meno. Ti consiglierei un bravo professore di italiano anche per curare la sintassi; nel caso tu avessi carenze pure in matematica, c’è Odifreddi che ti aspetta a braccia aperte.

  17. intanto rispondo io, che non sono del tutto d’accordo con argo.
    non credo che manchi la libertà di stampa, è evidente.
    è però innegabile che la maggioranza degli italiani si informi esclusivamente dai telegiornali, in particolare da tg1 e dal tg5, senza neanche ascoltare troppo attentamente, mentre arrotolano gli spaghetti o addentano un panino.
    e questo non è un giudizio sulle facoltà intellettive di chi non si informa da altre fonti, o non guarda trasmissioni di approfondimento.
    è che le nostre vite sono complicate, per lo più siamo stanchi e abbiamo altro da fare. ora, anche chi si limita a guardare distrattamente i tiggì, la maggioranza non ideologizzata di questo paese, quella che ogni giorno deve fare i conti con i conti, per l’appunto, non ha meno diritto a un’informazione libera e completa o quanto meno onesta.
    se anche tu sei onesto, sasà, e se, come credo, sei dotato di spirito critico, non puoi negare che i servizi del tg1 sembrano scritti dai portavoce del governo. persino il tg5 è meglio!
    e tuttavia, per quanto (forse) il sig. B. non ingerisca direttamente nelle trasmissioni delle tivvù che di fatto gli appartengono (e qui il punto esclamativo ci sta!), è inevitabile che ci siano sui giornalisti delle pressioni psiclogiche più o meno consapevoli di cui il tg5 evidentemente risente.
    pure loro, come avrebbe detto il buon longanesi, un simpatico fascista, tengono famiglia

  18. su su ragazzi, non ci offendiamo, cerchiamo di discutere, almeno in un blog paesano.
    come ha detto corrado il livello della discussione politica, in generale, è ormail quello del dopo partita tra tifosi.
    questa cosa mi deprime e mi inquieta quanto B. e la sua gang, non vedo l’alba di un giorno migliore
    (e ora mandatemi pure aff…, non mi offendo)

  19. perche invece non diamo un po’ di tempo a queste giovani e magari un po’ inesperte signore per poi giudicare i loro risultati , e’certo che veniamo da splendide… esperienze dove i governi duravano mesi e le responsabilita’ rimbalzavano da un governo all’altro ora c’e’ la possibilita’ ,forse ,di poter giudicare il loro lavoro tra 4 anni , nel frattempo occupatevi del vs TONINO ha bisogno di validi colaboratori per non perdere il conto….delle case!

  20. oggi ho deciso di provare a essere ostinata.
    nella sequela di commenti non si capisce bene chi risponde a chi, comunque nel caso replicassi a me, sasà, e in ogni caso, quello che mi deprime è il gioco al rilancio. provo a tradurre i commenti più sopra:
    – le vostre ministre sono putt…
    – e i leader dell’opposizione sono ladri, nullafacenti, imbroglioni
    perché non prviamo ad andare oltre, a superare i rispettivi pregiudizi?
    e non per venirci incontro o per convergere al centro, per carità.
    ma per capire. perché siamo arrivati a lanciarci polette di merda addosso l’uno contro l’altro?
    per difendere B.?!
    o d’alema e di pietro?
    io non voglio giocare più a questo gioco.

  21. Clara, la cosa deprimente di parlare con uno chiunque dei vari nonno franco o sasà sparsi per la Penisola è il notare che non sono per niente dotati di spirito critico… difendono anche l’indifendibile e negano l’evidenza…

    noi che ci riconosciamo nel csx quando uno del nostro schieramento fa o dice una cazzata, noi lo riconosciamo e prendiamo anche le distanze dalle sue posizioni se è il caso, (SI CHIAMA SPIRITO CRITICO),
    se Prodi fosse stato coinvolto in uno scandalo simile a quello di B. si sarebbe dimesso da solo, e noi avremmo pronunciato un sonoro: “Giusto!”;
    quelli dell’altro schieramento invece usano la tecnica di negare sempre e cmq e cercano sempre una scusa per “assolvere” il capo… come se questo tizio non sbagliasse mai!! e se proprio non trovano niente cui appigliarsi (e capita spesso), rigirano la frittata, tipo: “sì ma la sinistra è peggio…e ha fatto quest’altro”
    (dove il “quest’altro” la quasi totalità delle volte è un qualcosa che non c’entra niente col discorso, tipo i rifiuti di Napoli, le banche, le case)
    come fai a parlare con questi tizi…
    e fanno tutti così a cominciare da:
    Ghedini, Feltri, Belpietro, Fede (pagati per farlo),
    poi i vari Cicchitto, Capezzone, Lupi, Bocchino, Gasparri, La Russa, Bondi, Bonaiuti, etc. (anch’essi pagati??)
    infine i vari nonno franco e sasa’ (che lo fanno per hobby o per partito preso)…
    io ho rinunciato a parlare con costoro… e penso che il loro sia davvero un “lavoro” o uno “sport” altamente deprimente

  22. gianni, queste cose non devi dirle a me.
    io voglio provare a rispondere, a costo di sembrare una povera scema.
    e poi non sono tutti strenui difensori di b.
    avrai anche tu degli amici, conoscenti che votano a destra ma provano un certo imbarazzo, quantomeno, nei confronti del Pres. del Cons.
    la loro giustificazione, puntualmente è: la sinistra non è meglio, non hanno combinato niente.
    e allora, oltre a fare autocritica, cose che ci riesce bene, ché le polpette di cui sopra ce le spalmiamo pure allegramente addosso, dovremmo provare a spiegare e rispiegare perché pensiamo di essere meglio (come parte politica, non io o gianni o chiunque altro). anche a costo di parlare da sola e nonostante (il padrone di casa potrà confermarlo) non mi riesca per niente facile

  23. Clara,
    sono pienamente d’accordo con te. Preciso solo 2 cose:
    – lo so che certe cose non dovrei dirle a te, ma come ho detto sopra con quelli è inutile parlare, e il mio non è snobbismo, è l’esperienza di questi anni;
    – io non ho ancora trovato “amici, conoscenti che votano a destra ma provano un certo imbarazzo, quantomeno, nei confronti del Pres. del Cons.”, sono tutti convinti e vanno avanti come carrarmati senza farsi tante domande; se noi fossimo anche la metà di come sono loro, forse le vinceremmo pure le elezioni;
    per quanto riguarda il merito delle cose, di idee ce ne sono tante, ma ogni tanto mi prende lo sconforto a ritrovarmi a istruire i muri
    un saluto

  24. Stavo quieto ma Clara, tirandomi in ballo mi ha “invitato” ad inervenire.
    Ma è mai possibile che possiate ritenervi depositari della verità (quella del pensiero e non quella sei fatti). Si è partiti dal problema della settimana: mancanza di libertà di informazione. Ho cercato di esprimere delle mie considerazioni su un dato di fatto per me incontestabile: non c’è bavaglio ed anzi c’e molta libertà di informazione (anche di insulti). Ho detto quali informazioni interessano agli italiani (non lo dico io ma i vari sondaggi) su tanti problemi che esistono in Italia e sono sensazioni comuni. Ho puntualizzato che l’italiano medio non è cretino (non nell’accezione di Odifreddi) e che nonostante che veda Anno Zero non si fa scalfire minimamente le proprie convinzioni; di rimando, Clara si sente in diritto di fare della ironia(benevola) e di tacciarmi per arrogante e sentirsi stupita dei livelli di “degenerazioni” ai quali possono arrivare i commenti di un blog, mi accusa di essere affetto di idiosincrasia verso l’ascolto del pensiero altrui, Argo mi taccia quale berluscones che vuol “mistificare i fatti”, Giani C. confessa di sentirsi deprimere se qualcuno la pensa diversamente da lui, come il suo Tonino che da cafone e da arrogante accusa di viltà il Presidente Napolitano. Ritengo che questo, invece, sia il modo di voler mettere il bavaglio.
    Clara, evidentemente non sono stato felice nell’esposizione: nessuno è sprezzante verso lauree e cultura, ho solo affermato che per sapere cosa vogliono gli italiani da chi ci governa e quali informazioni ritengono utili non c’ e bisogno di laura o di grandi scuole, il semplice cittadino lo sa. Non sono io a dirlo ma i vari sondaggi.
    Ormai per voi è diventato un assioma suggeritovi da D’Avanzo su la Repubblica, che l’80% dell’informazione è data dal TG1 e da TG5 che però , come tu dici, vengono trasmessi quando gli italiani sono distratti perché impegnati in qualche spaghettata o a gustare qualche panino. Se è vero ciò , ed è vero, è altrettanto vero che quando l’attenzione degli italiani è più desta vede Anno Zero (circa otto milioni), Ballarò, Fazio, ecc. Il fatto che che Anno Zero abbia avuto tanti ascoltatori non vuol dire che tutti fossero d’accordo. Io tra i tanti. Senza contradditorio alcuno, Santoro, Travaglio e la Escort hanno avuto vita facile. Io aspetto che la magistratura faccia luce sui fatti, dopo di che il mio “senso criticio” ed il mio discernimento trarrà le conclusioni e magari, rivedendo le mie “certezze” cosi definite da Clara i miei dubbi.. Fare il moralista per voi è uno sport.
    Per bilanciare queste trasmissioni, però, vi è Porta a Porta (neutrale) relegata nelle ore notturne. Non è vero tutto ciò?.
    A proposito di Porta a Porta , se fosse tanto di parte non avrebbe invitato l’onnipresente Odifreddi, che ha ancora una volta ha dimostrato che la logica matematica non può sostituire la logica del pensiero. Per il vostro guru ormai la matematica è opinione , posto che il risultato che ottiene non segue una logica matematica(equazioni). Nel paragonare le due ministre, mettendo da parte le loro capacità governative, alla escort Patrizia D’Addario, per Argo degna di rispetto, non poteva che meritare il giudizio del ministro La Russa: Fa schifo (per quattro volte). Odifreddi, vostro maestro di vita, che in barba a tutto il pensiero maturato nell’arco dei secoli, da Aristotele, a Galileo, da Tommaso d’Aquino, a Benedetto croce, tutti azzerati in ragione che “Non c’è niente di più incompatibile con la ricerca scientifica della pretesa di verità delle religioni.” Seguace di Nietzsche e fan del nazismo di Hitler, a proposito dell’eugenetica, in una sua virtuale intervista al dittatore dice a proposito: “Perchè mai dovrei negarla? Era un mezzo per ottenere la purezza della razza. Ma non capisco cosa ci trovi di aberrante” ed ancora “il nazismo era un’ideologia così ben congegnata, che l’unico modo per sconfiggerla era di abbracciarla. Noi volevamo che la violenza dominasse il mondo, e il nostro scopo è stato pienamente raggiunto. Non abbiamo vissuto e non siamo morti invano”. Questo è il falso ed irritante vostro maestro, che ha sempre il prurito quando davanti a lui c’è qualche interlocutore più colto e “logico” di lui. Ricordo la puntata con Mons Fisichella, nella quale dimostrò ignoranza e presuntuosa arroganza.
    Nonostante che questo energumeno rappresenti una esigua minoranza, dove annoverare Argo e Gianni C., gli si dà spazio a Porta a Porta, trasmissione filo governativa. Questo rimane un mistero secondo la teoria del sindacato dei giornalisti.
    A questo punto se questo Blog è a disposizione unicamente del “pensiero unico”, da non contestare in alcun modo, allora con molta discrezione tolgo il disturbo. Se l‘amministratore lo riterrà opportuno, non deve fare altro che comunicarlo. Non voglio essere definito arrogante, sordo, responsabile di depressione per alcuno, o essere tacciato di rollismo.

    P. S. se Gianni C. soffre di stitichezza perché depresso, chieda il lassativo a Corrado. A Odifreddi si può consigliare quello al cioccolato, visto che abita vicino ad Alba. Le vostre polpette potrebbero essere meglio lavorate.

  25. nonno franco, fai un pastone delle opinioni qui espresse, dimostrando che chi non la pensa come te è una nebulosa indistinta.
    ribadisco che io non credo manchi la libertà di stampa.
    il link che ti ho messo però mostra, se mai ce ne fosse stato bisogno, che agli italiani le storie di puttane interessano eccome (tu scrivevi di no).
    odifreddi non è il guru di nessuno (di sicuro non il mio), ma sai in italia ci sono anche gli atei.
    se dobbiamo citare frasi e fatti a casaccio, ci fu un vescovo che negava l’olocausto riaccolto nella chiesa dall’attuale papa. se stai pensando “ma…” questo ti dimostra che c’è sempre un ma.
    la depressione viene dal non vedersi mai rispondere nel merito. forse sono io che non sono in grado di esprimermi, proverò a fare di meglio.
    la degenerazione di riferiva a sasà
    dire che vespa è neutrale, ti prego, è un insulto a quel poco di intelligenza che ho. santoro almeno è dichiaratamente fazioso.
    tu nonno franco sei convinto delle tue opinioni. bene, giusto, normale. ma pensare di attribuirle alla amggioranza de popolo italiano mi sembra troppo. pensare di sapere cosa tutti pensano e vogliono è una proiezione di se stessi un po’ troppo ampia
    detto questo discutiamo, ma cechiamo di superare i nostri preconcetti, i nostri schemi, se no diventa un gracchiare indistinto (da aprte di tutti, me compresa).
    io so di non sapere e cerco di capire. proviamo a cominciare da qui

  26. Bah, Nonno Franco è in tumulto. Pare soffra della stessa sindrome dell’accerchiamento di Silvio, vede atei, arghi, contini, odifreddi e corradi dappertutto. Sente come un fastidio nell’esser contraddetto. Non sopporta il pensiero razionale; se incalzi Fisichella sei un arrogante e ignorante. Non sarai un pochino intollerante ? Quel “fa schifo” la dice lunga, molto lunga. Direi rivela l’inconscio dell’uomo, più di mille parole dette o scritte.
    Ripeto: la escort è più degna di Berlusconi. Una fa quel che fa, alla luce di tutto; l’altro mente, svicola, arraffa, corrompe, ghedinizza, manipola…. nelle tenebre della quotidianietà.

    P.S.
    Poi non fare il piagnucoloso chiedendo sponde per essere allontanato (e apparire come vittima di epurazione). Qui non ti caccia nessuno e sono certo che Corrado su questo concorderà.

  27. be’ allora dovreste rivedere le vs certezze se siete fan di uno dichiaratamente fazioso ma profutamante pagato coi ns soldi, e invece no siccome siete tal quali la cosa non vi tocca.la degenarazione sta nell’usare una p……a per scrediatre non BERLUSCONI ma le istituzioni da lui oggi provvisoriamente rappresentate spalleggiati dai TRAVAGLIO e dai SANTORO sotto la sapiente regia di magistrati ed ex magistrati quelli si dalla moralita’ molto discutibile,su DI PIETRO e’ inutile sprecare fiato quella e’ una lotta intestina nel campo avversario …vinca il PEGGIORE !

  28. ripeto, sottolineo (per l’ultima volta..) e chiudo:
    quello che è deprimente non è vedere che c’è gente che la pensa diversamente da me; chi l’ha detto… ci mancherebbe, sarebbe una barba se tutti la pensassimo allo stesso modo… di cosa parleremmo?
    quello che è deprimente è cercare di ragionare (non di far ragionare, che è diverso) con chi non ti vuole ascoltare e non vuole rispondere alle tue domande; e ormai questo modo di fare si propaga invariato dal capo del PdL fino al suo ultimo elettore…

    P.S.: vedere cose deprimenti in giro non significa essere depresso, anzi… significa essere capace ancora di provare una forte indignazione per le cose che fanno oggettivamente schifo, e lottare contro di esse (e non è una cosa così naturale ormai, in questo povero Paese, provare ancora schifo)

  29. e quali sarebbero le cose che fanno oggettivamente schifo? a me fa’ schifo DI PIETRO e tanti dei suoi elettori (con qualcuno pero’ passo delle belle giornate!) fa’ schifo chi scrive sentenze buone solo per le prime pagine dei giornali ,fa’ schifo chi si prodiga per far cadere i governi aldila’ del colore politico ,fa’ schifo un po’ questo paese pieno di tristi e disfattisti parolai e di solito comunisti ,vede ci sono tante cose che fanno schifo……p.s. (io sono molto allegro!!!)

  30. sasà ma tu credi a quello che dici? o ti diverti a provocare? o ancora ripeti la lezione impartita dai “maestri” di comunicazione del partito. perché ti esprimi per lo slogan, tutto quello che dici è così prevedibile, sentito mille volte. per caso sei il portavoce locale del pdl?

  31. ormai questo post sta diventando kilometrico,
    e io ho già detto tutto… ma avendomi sasà fatto una domanda, non posso esimermi dal rispondere (perché alle domande si risponde…)

    fanno oggetivamente schifo: la mafia al potere, fa schifo la casta privilegiata degli onorevoli indagati e condannati che restano al loro posto, fa schifo la P2 che finalmente attua il suo disegno sovversivo tramite il suo tesserato n. 1816, fa schifo essere rappresentati da quello lì (non vado oltre con la descrizione) e farci ridere in faccia da tutto il mondo, fa schifo che ci siano cittadini italiani intoccabili più “eguali” degli altri innanzi alla legge, fa schifo che chi ha accumulato capitali illegalmente o abbia evaso totalmente il fisco per anni la faccia franca semplicemente pagando un caffè, fa schifo la tv lottizzata e i tg che occultano o manipolano le notizie, fanno schifo i giornalisti e i politici servi, fa schifo chi nega la crisi senza avere rispetto per chi è in seria difficoltà, e chi va dicendo che gli aiuti sono per tutti, fa schifo quell’opposizione che non sa o non vuole fare il suo mestiere,
    fanno schifo i tagli alla scuola e alla ricerca e i precari in mezzo alla strada, il ritorno al nucleare e la mancanza di una seria politica energetica pulita, le colate di cemento del piano casa e dei condoni che distruggono quelle poche bellezze naturali e ambientali che ci sono rimaste, fanno schifo i respingimenti dei disperati a morire in mare o in Libia, fanno schifo le ronde e i tagli alla polizia, il razzismo contro gli immigrati e i meridionali… etc, etc
    e fa schifo chi non vuole vedere o è compiacente verso tutto ciò…
    spero che ti basti, perché più sintetico di così non si può…
    e ora ho chiuso! (veramente)

  32. si finira’ tutto finisce e allora l’allegra compagnia dell’anello sara’ libera di restaurare uno stato di polizia in cui i vari GRILLO DIPIETRO E TRAVAGLIO avranno mano libera per dettare la linea politica al governo dei tristi e dei post?comunisti e allora le tante schifezze che ha elencato con tanta dovizia si risolveranno con un tocco della bacchetta magica del presidente di turno….ma lei veramente crede in quello che scrive oppure l’odio smodato le annebbia la vista e un po’ anche la mente mi creda dosi abbondanti di camomilla un po’ di fiducia nelle classi produttive del paese e nella loro capacita’ di decidere chi le deve governare e molta meno attenzione ai parolai ai qualunquisti e alle palle al piede con la laurea in “filosofia dell’immagine!!” questa e’ la ricetta per rilanciare il paese .p.s .tutte quelle schifezze le fanno gli italiani anche quelli che votano per il noto palazzinaro di MONTENERO DI BISACCIA! X CLARA .non ho nessuna tessera mi limito ad andare a votare d’altronde credo che a sava fare politica sia impossibile e almeno su questo spero tu ? sia d’accordo.

  33. no caro sasà, quelle schifezze non le hanno fatte gli italiani, ma un governo in poco più di un anno, chissà se è solo un antipasto dei prossimi 4 anni o se (speriamo) hanno già sparato tutte le loro cartucce…
    i parolai tristi di cui lei parla non so chi siano, sinceramente!!!
    se il Paese sceglie di essere guidato dalla destra, che governi la destra, ma che sia un personaggio pulito a governare (Fini, Tremonti, chiunque, tranne quello lì)… SCARICATELO, vi fa solo male!!!
    per quanto riguarda Di Pietro, se ha sbagliato qualcosa che paghi come gli altri, ma non spetta a ma o a lei dirlo, io non sono e non sarò mai il Ghedini di nessuno,
    ma almeno si guardi allo specchio prima di dare del palazzinaro a qualcuno nel momento in cui difende Mr. Milano2, 3 etc. etc. (cose da pazzi)

  34. Beh, adesso….. TIRA UNA BELLA ARIA !

    LODO ALFANO ILLEGITTIMO 🙂

    P.S.
    Meno male che l’ultimo baluardo delle Istituzioni è ancora ben saldo.

  35. a proposito. sono di ritorno da Io casa dove due vecchiette commentavano scandalizzate il verdetto di illegittimità. forse avevano appena spento rete 4 – “mò le 4 più alte cariche dello stato shtonnu in mano alli giudici” – dicevano. stavo per intervenire ma volevo evitare di farmi aggredire verbalmente dalle vecchiette in mezzo agli scaffali dei detersivi. però mi sono interrogata. forse ha ragione sasà, noi viviamo in un altro mondo. due donne anziane che hanno passato la vita a lavorare la terra e ad allevare i figli si preoccupavano di berlusconi, poverino, perseguitato dai giudici. non mi piace fare della filosofia spicciola sulle tivvù e insomma, alla fine sono solo due donne incontrate per caso, ma provo un profonda tristezza

  36. su non essere triste morto un BERLUSCONI se ne’ fa un altro ,forse bisognera’ passare per qualche mese di governo dei tristi ma poi tornera’ il sole e le vecchitte ti appariranno meno brutte e magari ti saranno pure simpatiche certamente potrai forse a quel punto apprezzarle un po’ di piu’ per loro animo semplice ma profondamente liberale .

  37. non preoccuparti, un po’ mi hanno messo tristezza, ma tutto sommato è stata una bella serata grazie agli “11 giudici comunisti” (cit.) (2 però devono essersi convertiti)

  38. sai alla fine vivrei bene anche senza B. ma sono tutte queste tristi palle al piede che vedo in giro che mi fanno incazzare(la piazza di sava ne e’ piena) e allora per non fare al fine della giunta savese e’ meglio darsi da fare per non far cadere questo governo .organizzeremo una bella marcia……ops…..manifestazione a sostegno del governo e parleremo male in ogni luogo dei giudici comunisti che da 20 anni cercano invano di incastrare B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...