Addio PIRP

Se è vero quanto segue, si prospettano tempi duri per il mercato immobiliare – e affitti alle stelle, temo. E anche la costruzione di 150 nuove unità immobiliari a Sava nell’ambito del PIRP mi pare un po’ più sfuggente, come possibilità.

Il valore dei mutui concessi dalle banche europee non potrà eccedere il 40% del prezzo dell’immobile. La nuova disposizione è prevista da una proposta di direttiva della Commissione europea in stato avanzato di elaborazione, che ha l’obiettivo di ridurre i rischi di credito e rafforzare i requisiti patrimoniali delle banche. La legge bancaria vigente in Italia prevede una soglia pari all’80 per cento. In pratica, oggi su un immobile del valore accertato di 200mila euro, banche e intermediari finanziari possono erogare fino a 160mila euro. Con il tetto del 40%, invece, sullo stesso immobile del valore di 200mila euro le banche potranno erogare fino a 80mila euro. La cifra eccedente dovrà essere garantita da polizze assicurative con un inevitabile aggravio di costi.

(ilsole24ore)

Annunci

2 pensieri riguardo “Addio PIRP”

  1. Da un lato, questo provvedimento (bisognerà poi vedere nella sostanza come sarà) calmiererà i prezzi del nuovo, dall’altro favorirà i mutui acquisto e ristrutturazione (non chiedetemi perchè…al limite in privato ;).
    Piccola considerazione per chi voglia speculare poi sulle implicazioni che ne derivano: a Sava ci sono circa 7500 immobili. 5300 sono occupati. Ne avanzano 2200 (dati ISTAT).
    La popolazione savese dopo aver avuto un “miracoloso” aumento di 1000 unità nel 2005, a quanto pare per rimediare ad errori di calcolo precedenti, passa da 17250 abitanti ai primi del 2006, ai 16920 di febbraio 2009.
    Fatevi i conti e tenete presente che il trend è negativo ed in fase peggiorativa.
    L’area urbanizzata del comune di Sava è paragonabile a quella di Francavilla Fontana che ha 36000 abitanti.
    Abbiamo un centro semivuoto ed ora i residenti si vedono costretti, in alcune vie, all’iniquo balzello di 600€ annui per parcheggiare l’auto.
    Chi vorrà acquistare in quelle vie sà già che, o avrà la fortuna di avere un garage oppure sarà lo sfigatello dei dieci metri più in là che pagherà una tassa abnorme per aver scelto di abitare in “centro”. Ma questo è tutto un altro discorso…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...