Il dodicesimo uomo

Ecco il motivo per cui non vado più allo stadio, anzi uno dei due. L’altro è che è più o meno come la politica: noi a credere, discutere, litigare, e loro a vendersi tutto il vendibile.

Dire figlio di puttana va bene, usare il fischietto va benissimo, deridere chi è in difficoltà è perfetto. Però buuu no, non si può. Bisognerebbe parlare di etica sportiva e di spettatori che fanno schifo per il modo in cui si accostano alla partita, invece il fanciullino che è in noi scrive che il razzismo è brutto (come le guerre, l’ipocrisia, l’evasione fiscale, le ragadi anali). Inutile dire che siamo dalla parte di Balotelli e che il colore della pelle non c’entra: da buttare, o almeno da lasciare a casa, è proprio il dodicesimo uomo in campo.

(indiscreto)

Annunci