Già, che dire?

Francesco Costa sulla copertura RAI dei mondiali di calcio:

Stasera niente calcio, però. Mentre il resto del mondo si guarderà Brasile-Costa d’Avorio, la televisione pubblica italiana trasmetterà “Una voce per Padre Pio”, con Massimo Giletti ed Emanuele Filiberto. Che dire.

PS: poco male, in questo momento in piazza c’è nonno Franco che gorgheggia “Strangers in the night”!

Annunci

2 pensieri riguardo “Già, che dire?”

  1. Purtroppo, come ho gia` avuto modo di osservare in passato , il contribuente al canone RAI Italiano e` trattato da cittadino di seconda categoria e con il piu` profondo disrispetto. Qui in Gran Bretagna avranno anche tante pecche ma una legge stabilisce che i quattro o cinque avvenimenti sportivi piu` importanti debbano essere accessibili a tutti in chiaro e a mezzo di trasmissione terrestre.
    E` una vergogna nazionale !

  2. vi racconto la mia situazione, che se volete risulta veramente paradossale:…..pago il canone Rai da sempre, però ho la parabola con un abbonamento minimo a Sky (mondo + cinema). Non ho l’antenna e quindi il decoder, perchè mi sembra inutile imbrattare ancora di più il mio tetto. Mamma RAI mi cripta il segnale!!! Ho dovuro pagare 50 euro a Sky per poter vedere le partite!!!!!! mi domando …ma perchè???

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...