Le conseguenze dell’amore (e della legge Basaglia)

L’amore per il bello del nostro comune, e in particolar modo dell’ufficio urbanistica, si avvia verso la leggenda: non abbiamo un piano comunale del colore, per cui si può fare veramente di tutto, e quando dico tutto intendo proprio tutto, anzi di più, ma se avete intenzione d’installare un impianto fotovoltaico sul tetto di casa vostra vi obbligheranno a dipingere di bianco il telaio di supporto, che se no pare brutto.

Un paese da barzelletta.

Annunci

2 pensieri riguardo “Le conseguenze dell’amore (e della legge Basaglia)”

  1. secondo me è una specie di meccanismo di compensazione: siccome sono troppo morbido con taluni, divento troppo duro con tutti gli altri

  2. beh, comuque dopo la città bianca, noi diventeremo la città “arlecchino” dopo tutte queste facciate variopinte!
    potrebbe essere un’idea per spingere turisti a sava e far finalmente girare la nostra economia!
    Lo slogan lo faccio io: “Sava, colore sempre vivo!” ;))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...