Eccolo qui, il nostro papa straniero

Breve cronistoria dell’aventura di Montezemolo come amministratore delegato di NTV, la società privata che si appresta ad entrare nel mercato da poco liberalizzato delle ferrovie ad alta velocità.

Concesse le licenze in un modo che lo stesso Moretti anche al recente Meeting di Rimini ha definito quantomeno dubbio, l’allora governo Prodi, modificando quanto imposto da una vecchia legge (166/2002), ha eliminato l’obbligo di gare per l’assegnazione di un servizio pubblico fornito su infrastruttura pubblica (159/2007), permettendo a NTV di stipulare, in trattativa diretta, un contratto decisamente vantaggioso con RFI che andrà a regime a partire dal settembre 2011. All’azienda di Montezemolo viene concesso di poter scegliere fasce orarie e tratte fra le più redditizie, contro il pagamento di un canone annuo di 140 milioni di euro, insufficiente a garantire la manutenzione delle stesse infrastrutture, che rimarrà quindi per buona parte a carico dello stato.

(Left wing)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...