Sono io che sono sbagliato, di sicuro

Ricapitoliamo: in Libia è scoppiata un’autentica guerra civile, i morti sembrano essere parecchie migliaia, e il tutto avviene a 70 miglia da noi. Possibile che la nostra preoccupazione sia soltanto il potenziale arrivo di immigrati sulle nostre coste? (Che poi non sarebbero nemmeno “immigrati clandestini” ma più probabilmente rifugiati, che è cosa ben diversa)

O, in sottordine, la preoccupazione per gli italiani presenti che forse non stanno mangiando abbastanza, come dice Larussa? (e i negri che si fottano, pare voler dire)

Giusto, per carità, ma ricorda quel modo grottesco di dare le notizie di disastri e calamità che è tipico dei nostri telegiornali:

“terribile terremoto in Papuasia, i morti sarebbero 12000. Si teme per due turisti italiani che non rispondono più al cellulare”

 

Annunci

2 pensieri su “Sono io che sono sbagliato, di sicuro”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...