E’ la somma che fa il totale, diceva Totò

Tutto è cominciato un paio di settimane fa, a commento di una dichiarazione del sottosegretario alle infrastrutture, ing Castelli.

Su noiseFromAmerika hanno quindi scoperto una cosa che molti di voi forse già sanno, o forse no, per cui conviene che vi leggiate il post: un biglietto aereo sola andata costa molto di più di uno andata e ritorno.

Si sa, partire è un po’ morire /2

La nuova aerostazione di Brindisi è bella ma poco funzionale. Le toilette sono nel piano interrato, e sono le uniche al mondo che hanno installato dryer che non sono i magnum della Fumagalli. Solo come constatazione, chissenefrega.
La cosa veramente demente è usare i bus per imbarcare i passeggeri su un aereo che dista non più di 25 metri dal gate.
Una volta all’imbarco, e passato il posto di polizia, mi sono accorto che avevo dimenticato da qualche parte il berretto, allora sono tornato ai banchi del check-in, e l’ho ritrovato. La mia personale favola di Natale.
Alla fine partiremo con solo due ore e un quarto di ritardo, e proprio mentre sto per spegnere il cellulare è arrivato il primo sms di auguri di buone feste. Che culo.

Ps si può essere più dementi? Sono salito sul trenino per la tiburtina senza vidimare il biglietto!

Si sa, partire è un po’ morire

Cominciamo bene, Il volo che alle 10e30 dovrebbe portarmi a roma ha già un’ora e un quarto di ritardo.Il tutto al modico costo di 400€.

Update: ritardo sale a 1ora e 40. Nel frattempo hanno cancellato due voli sempre per Roma.comincio a temere di non partire. Il bar è una specie di gioielleria. Sul mio volo dovrebbe viaggiare Raymond Tutt.