Down under

Dopo la strabiliante vittoria nei tuffi dalla piattaforma dai 10 metri alle Olimpiadi di Pechino, l’Australia si candida a vincere anche il premio per il miglior sistema elettorale, quello australiano appunto, che in questi giorni è molto in voga. Leggere noiseFromAmerika per averne un’idea.

Il sistema sembra ottimo: il sistema del voto alternativo unisce i vantaggi del doppio turno “alla francese” all’uninominale a turno unico.

C’è solo un problema, a mio parere: lo spoglio delle schede rischia di diventare un incubo… visto che col sistema attual a Sava in ogni elezione ci sono seggi che chiudono lo spoglio alle 5 del mattino, prevedo almeno una settimana per sapere chi ha vinto. Dico di più: se alle elezioni comunali di Sava del 2005 si fosse votato con questo sistema elettorale, i socialisti autonomisti avrebbero preso 7 seggi.

Qui la proposta completa.

Annunci