Vogliono prenderci nel sonno

Mentre tutto tace e l’amministrazione sembrerebbe non esistere, pare prossima la gara d’appalto integrato per la gestione dell’illuminazione pubblica.

Si parla di una gara di trent’anni, per un importo complessivo di circa una decina di milioni di €

Alla scadenza dell’appalto, il sindaco sarà ancora Aldo Maggi, probabilmente.

Sicuramente saremo ancora senza fogna e depuratore, e le mense saranno gestite ancora dalla cooperativa.

Nei secoli dei secoli.

Amen.

Annunci

Il viaggio della speranza

Dopo la bagarre in consiglio comunale il sindaco Maggi e l’assessore De Cataldo si sono recati in regione a colloquio con l’assessore regionale ai lavori pubblici, Amati, per discutere il problema del depuratore e annessa condotta sottomarina.

Le risposte ottenute sarebbero confortanti: il bando per la gara d’appalto per la realizzazione dell’intera opera dovrebbe essere pubblicato il 14 o il 16 dicembre prossimi (fonte Manduriaoggi). Nell’occasione, il presidente Vendola ha confermato la sua intenzione di venire a Sava ad annunciare la fine del lunghissimo iter amministrativo.

Per quello che so, credo che l’unico ostacolo sia la progettazione definitiva della condotta sottomarina che, a quello che mi risulta, non sarebbe ancora stata inviata dall’AQP agli uffici della regione (o del commissario?) per la sua approvazione.

Speriamo bene.

update: dai manifesti del comitato, apprendo che Vendola sarà a Sava il 14 dicembre alle 18.