Tarantelle napoletane

«È stato fatto un altro sostanziale passo avanti, l’armonia c’è ed è completa»

(Iervolino)

E per darne dimostrazione, si è detta pronta a fare ascoltare le registrazioni dei colloqui avuti col segretario napoletano del PD, Nicolais, ovviamente effettuate all’insaputa dell’interessato, nel frattempo dimessosi dall’incarico. Un bell’ambientino, non c’è che dire.

Ora la domanda è: a quali abissi deve arrivare il PD a Napoli, in Campania e nel resto d’Italia perché si possa mandare a casa questa generazione di perdenti, incapaci e maneggioni?

(Grazie a Gilioli e Beneforti)

Qualcosa invece si

La pizza di Starita è mondiale, e anche i fritti. Per non parlare del nocciolino del Professore, leggendario!

Per la cronaca, abbiamo visto Le sette opere di misericordia del Caravaggio. E anche Il Cristo velato. Ma solo per darci un tono.

Cappella_Sansevero.jpg

Qualcosa non torna

Reduce da un weekend a Napoli, devo dire che fatico a riconosere la situazione drammatica descritta in questo post, ma certo io non sono andato a Ponticelli. Ho girato in lungo e in largo nei quartieri spagnoli, nel centro storico, e Napoli mi è sembrata esattamente uguale ad un anno fa. Sporchissima, certo, ma la monnezza bene o male la portano via. Persino da Via dei Tribunali alle 11 di sera di sabato.

Perché da lì si, e dalle periferie no, non capisco… e perché smaltire questa monnezza, ma non altra, nemmeno.

vicolo.png