Piove sul bagnato

Già ho raccontato che quando sono di turno poi la mattina mi tocca fare colazione con Omnibus, e quindi niente di nuovo. Però già stanotte non ho dormito una mazza di niente, poi pure Rutelli di prima mattina, minchia…

Rassegna stampa sul caso Latorre

In un partito vivo e vero, Latorre avrebbe chiesto scusa e tolto il disturbo. In quella Somalia che è il Pd la sua grezza è diventata solo un una nuova occasione di scontro tra i signori della guerra impegnati giorno e notte a preservare e ampliare il proprio territorio, mentre attorno sta tutto bruciando.

(Piovono rane)

Non sappiamo se Latorre abbia riflettuto abbastanza sulla contraddittorietà del suo comportamento e sulle proporzioni gigantesche della sua figuraccia (poi dici perché le liste bloccate: ma Latorre quando lo rieleggono, con le preferenze?); sappiamo però che farebbe meglio a riconsiderare il suo modo di comunicare col mondo esterno: coi telefonini non gli è andata bene, con i bigliettini nemmeno. Telegramma?

(francesco costa)

A me del cosiddetto caso Latorre non attrae né lo scandalo degli scandalizzati da Latorre né il controscandalo degli scandalizzati della pretesa persecuzione nei confronti di Latorre.
A me colpisce il letargo di intelligenza.

(wittgenstein)

Ora però andiamo avanti, per carità. Questa vicenda, da Orlando in poi, è grottesca.

In un paese normale, una commissione di garanzia per i politici a sorvegliare sulle tv, non esisterebbe nemmeno.

Sono scandalizzato

Da quando risiedo più o meno stabilmente dai miei, la colazione è uno dei momenti più complicati delle mie giornate. Vorrei poterla consumare in silenzio, tranquillamente, in attesa che i pensieri si rimettano faticosamente in movimento, ma non è possibile. Di solito mia madre già cucina. Katia fa le pulizie, e mio padre è al secondo caffè davanti ad Omnibus.

Così cerco di consumare il pasto velocemente, prestando un orecchio svogliato alla tv per qualche minuto, prima che il rapporto segnale/rumore mi costringa ad allontanarmi in fretta in cerca di una pace almeno provvisoria. Di solito in bagno.

Stamattina no, sono rimasto ad ascoltare, allibito.

Nel mezzo della discussione sulla manifestazione del 25 ottobre, Gentiloni ha introdotto, quasi en-passant, la questione dell’emendamento passato ieri alla Camera che reintroduce le classi differenziali per i bambini stranieri.

Nel video, trovate la risposta degli “onorevoli” Salvini e Romani. Se queste posizioni sono maggioranza, l’Italia è un paese senza speranza.

P.s. notate la faccia fra lo sconvolto e il disgustato della conduttrice.

La stagione del disimpegno

Dopo la prima, ecco un’altra rivoluzione mattutina: niente più omnibus. Meglio charlie’s angels, su retequattro.