Bello, il presepe

Ma molta meno gente degli anni scorsi, direi.

Riuscite le modifiche, tranne che la nuova scala di entrata nell’ipogeo era veramente pericolosa.

Mi raccontano di scazzi defiinitivi fra le associazioni partecipanti, ma non sarebbe una novità. E manco m’interessano.

Presepe vivente

Questo pomeriggio, accompagnato dal mitico Robert Conrad, ho potuto visitare il bellissimo frantoio ipogeo in cui si terrà la seconda edizione del Presepe Vivente.

A me del presepe importa niente, ma la struttura è fantastica, da visitare assolutamente!

Il Natale si avvicina

Pare che alla realizzazione del presepe vivente vogliano collaborare almeno venti associazioni, quest’anno.

E ti credo.

Associazionismo alla Savese

Per Natale, un gruppo di associazioni locali ha organizzato un presepe vivente allestito in uno stupendo frantoio ipogeo del ‘700, di proprietà di un privato. L’amministrazione comunale ha stanziato un sostanzioso contributo di 1800€ per le spese vive, e con il lavoro di molti appassionati e principalmente del proprietario della struttura, si è allestito una bella manifestazione che nei tre giorni di apertura al pubblico ha richiamato circa 3500 visitatori paganti, oltre a bambini e portoghesi.

In più, nelle vicinanze del presepe, le varie associazioni hanno allestito una serie di banchetti dove hanno cucinato e/o venduto piati tipici locali, ricavando ulteriori somme da destinare giustamente alle proprie attività.

Dopo di ciò si è passato alla spartizione del bottino, ehm volevo dire dell’incasso: oltre 3500€, che le associazioni si sono divise serenamente e amorevolmente. Anzi, amorevolmente mica tanto, ma si sa, dove ci sono i soldi… Mica si può stare a badare al regolamento comunale sui contributi alle associazioni, o al proprietario che ci ha messo settimane di lavoro e di passione. Cosicché, per la prossima edizione sono attese grandi novità, visto che la cifra destinata al miglioramento della struttura dopo breve discussione è stata stabilita in € 0,00.

Le spese sono del comune, il lavoro è dei privati, l’incasso è delle associazioni. Dico bene, assessore alla cultura?