In questo mondo di ladri

Il nuovo scudo fiscale…

E SE IL CAPITALE “SCUDATO” VENISSE DA ALTRE OPERAZIONI ILLEGALI…

Anche il capitale frutto delle attività della criminalità organizzata (per esempio spaccio di droga, sfruttamento di prostituzione, traffico d’armi, finanziamento del terrorismo) è di frequente detenuto all’estero illegalmente. E se le organizzazioni criminali volessero approfittare dello scudo per riciclare questo denaro? Il rischio, già fortissimo, grazie alla segretezza garantita, è ora gravemente ampliato dall’emendamento approvato in Senato. Non solo perché estende lo scudo anche alle controllate e collegate estere, società di comodo molto spesso utilizzate per le operazioni di riciclaggio, ma anche perché dispone che le operazioni di regolarizzazione e di rimpatrio non comportino l’obbligo di segnalazione di operazioni sospette in materia di antiriciclaggio da parte degli intermediari e professionisti che ricevono la dichiarazione anonima.

Annunci

Lo Scorfano for president

Voi che avete portato i vostri soldi all’estero siete dei ladri. E mi avete rubato i miei soldi ogni volta che avete mandato i vostri figli a scuola o siete entrati in un ospedale o avete fatto le vostre richieste in un ufficio pubblico. Senza pagare, mentre io pagavo anche un po’ della vostra quota.

Il fatto che ora questo governo, che non mi rappresenta, vi condoni tutti con una pacca sulla spalla, con uno scudetto fiscale e pure con lo sconto, mi fa sentire un pirla, sappiatelo e ridetene pure. Ma sappiate anche che continuate a essere pur sempre dei ladri. E che avete esattamente l’Italia che vi meritate; mentre io, francamente, mi meriterei un po’ di più.

È un discorso semplicistico, questo? Populistico, banalizzante, demagogico, che non tiene conto delle variabili, che non valuta gli aspetti complessi e articolati, che si presta a strumentalizzazioni e criminalizzazioni, privo di una necessaria qualsivoglia argomentazione? Non me ne frega niente. Ladri.

(Lo scorfano)