Ecco, appunto

 

anzi(ilpost)

 

Annunci

Breve rassegna di commenti alle dimissioni di Veltroni

…e la solita immortale vignetta di Altan, sempre attuale nel caso del PD:

altan

Siamo all’amazzacaffè

Il senatore Morando sulla manifestazione del 25 ottobre:

«La manifestazione del 25 ottobre non sarà anti-governativa», assicura il coordinatore del governo ombra del Pd, Enrico Morando. E se nell’opposizione c’è «qualcuno che pensa di trarre vantaggio dalla crisi, si sbaglia di grosso: quando ci sono emergenze del genere è inevitabile che l’opinione pubblica si stringa attorno al governo».

Senatore Morando, il 25 ottobre il Pd sarà in piazza. Ma dai tempi della convocazione della manifestazione, tre mesi fa, il mondo è cambiato. Cambia anche il senso della vostra mobilitazione?

«Certo, la manifestazione non può non cambiare. Anche se paradossalmente il suo slogan, “Salvare l’Italia”, è più appropriato adesso che quando era stato pensato. Ora ci ritroviamo in una situazione davvero molto grave».

E in questo frangente l’opposizione che deve fare?

«Dobbiamo fare due cose: intanto incoraggiare e sostenere il governo nello sforzo che sta facendo per fronteggiare l’emergenza. E devo dire che l’iniziativa che è stata presa col decreto varato la sera scorsa per dare una risposta immediata mi sembra condivisibile. E lo condivideremo, se le parole scritte corrisponderanno a quelle pronunciate, anche quelle dette oggi dal ministro Tremonti in Parlamento».

(dal Giornale.it)

E’ finita l‘emergenza democratica, evidentemente.

(Via Francesco Costa)