Quasi mi dimenticavo

(via ilpost.it)

 

Annunci

Meno fotocopie per tutti

Da qualche giorno, sul sito istituzionale del comune di Sava è attivo il link all’Albo Pretorio online, cioè la bacheca con tutti i provvedimenti emanati dall’amministrazione Maggi, nonché tutte le determinazioni dei responsabili di servizio: permessi a costruire, autorizzazioni ai pagamenti ecc.

Quasi come un paese normale, bravi.

Manca ancora molto per un sito appena appena decente, ma almeno è un piccolo passo nella giusta direzione.

Il vuoto cosmico /2

Reduci dalla batosta del primo turno, la Moratti e i suoi spin+doctor hanno affinato ulteriormente le loro già sottilissime  strategie: dall’evocare un  pericolo per l’avvento di  negri-zingari-comunisti, ora si è passati all’annuncio giornaliero di mosse disperate: trasferimenti di ministeri, zone tax-free stile Livigno, esenzione dall’ecopass per i residenti (al primo turno veniva invece annunciato un inasprimento – sic!). Il tutto condito da un’agressiva campagna di comunicazione via twitter e facebook.

Solo che ad inseguire gli elettori sui social network ci sono anche degli inconvenienti, tipo trovare qualche utente un po’ smaliziato: il risultato può essere anche una colossale figura di merda.

Un utente dal nickname Orghl (Lucah, su Friendfeed) ha infatti chiesto alla Moratti su twitter cosa intendesse fare contro la costruzione di una moschea in via Puppa, nel quartiere di Sucate. La risposta non si è fatta attendere:

Il vuoto cosmico

La Moratti e il centro-destra per recuperare consensi in vista del ballottaggio hanno adottato la seguente strategia: seminare il panico, se non il terrore. “Moschee in ogni quartiere”, “le stanze del buco”, “chiusura dei centri di identificazione ed espulsione” (ma magari!), per non parlare delle altre storie sul passato di Pisapia, tutte balle tirate fuori senza vergogna.

Oh, è chiaro, l’obiettivo non è certo spaventare chi la Moratti non l’avrebbe votata comunque, puntano invece a terrorizzare i potenziali elettori di destra che per sfiducia, o per disillusione, nel primo turno non sono andati a votare.

Ora, io dico:  se i tuoi argomenti sono questi e non hai da rivendicare niente di positivo sul tuo operato di cinque anni sei già messa male in partenza, ma se poi alla fine con questa fine strategia stai solo compattando e galvanizzando gli aversari, sei pure cretina – e se non tu, certamente il tuo spin-doctor.

Deve averla pensata Capezzone

La massima con cui il Pdl prova a ripartire per vincere a Milano dopo la batosta della Moratti (la stanno dicendo tutti) è “Tranquilli elettori, abbiamo capito la lezione, ora potete pure tornare a votarci”.

(letta qui)