Vabbé, allora ditelo

La soap opera continua…

Il trapano è tornato in azione. Ora ai lati del portone sono presenti due targhe terribili, non più con il simbolo dei partiti inquilini del palazzo, ma con la semplice dicitura del nome. Scritte terribili, su sfondo bianco. A sinistra c’è quella del Pd, in nero. A destra quella della Margherita “Democrazia è libertà”, in blu con la “è” rossa.

Separati in casa e anche sul portone, quindi, visto che prima stavano dallo stesso lato. Una toppa peggiore del buco. E di toppa si tratta, perché le due targhe attualmente visibili sarebbero solo transitorie in vista della realizzazione di due nuovi cartelli in ottone.

(dagospia, via francescocosta.net)

Se non fosse abbastanza chiaro, davanti alla sede del PD, non c’è la targhetta del PD…

Nuvole passeggere

Nonostante il pessimismo crescente, continuo a credere che anche in questo caso tutto si risolverà in una bolla di sapone.

il Pd aveva chiesto l’approvazione del Bilancio entro il 31 gennaio, minacciando rigide prese di posizione contro il sindaco Maggi (ed il Bilancio non si potrà più approvare entro questo termine …), mentre i tre consiglieri indipendenti, originariamente eletti nella lista del sindaco, hanno chiesto una rappresentanza in giunta prima dell’approvazione del Bilancio, che quindi potrebbero non votare.
Non sarebbe opportuno fermarsi per meditare se sia ancora il caso di andare avanti?

Bastasse così poco, caro Nando, negli ultimi tre anni a Manduria si sarebbe votato già un paio di volte! Il vero problema è verificare se rimanere in serpa diventa l’unico obiettivo di un’amministrazione, o se invece permanga ancora una pur modesta spinta propulsiva.
Il Sindaco sembra crederci ancora, attorno a lui, al contrario, consiglieri ed assessori sembrano  “darla su”.

Luoghi comuni

Non importa che la temperatura fuori sia di 10 gradi o 15: appena piovigina e c’è comunque una minima sensazione di freddo, subito qualcuno annuncia “acquaneve!”

La bella politica e le targhe alterne

La storia intera la trovate qui.

ps Almeno su questo DS e DL di Sava sono avanti. NON i socialisti autonmisti che la loro insegna ancora ce l’hanno.

(grazie a Francesco Costa)

Volponomastica

Vi eravate mai accorti che a Sava c’è un angolo fra via Lucania e via Basilicata?

via-lucania

Pentirsi amaramente

A volte i rimpianti pesano come macigni: se avessi finanziato la campagna del PD, ora avrei anch’io il meraviglioso magnete di ringraziamento in materiale bio-compatibile (non della materia grigia di uolter, evidentemente).